Cesena, la fontana Masini si tinge di blu contro le neurofibromatosi

Anche quest’anno il Comune di Cesena aderisce alla Giornata internazionale sulle neurofibromatosi, organizzata in tutto il mondo per sensibilizzare l’opinione pubblica su questa sindrome genetica che colpisce 1 bambino ogni 3.000 nati, in Italia conta 20.000 pazienti e nel mondo 2,5 milioni di persone, senza distinzione di genere e di etnia. Per l’occasione, nella serata di oggi, martedì 17 maggio, la fontana Masini sarà illuminata di blu. L’iniziativa fa parte della del progetto “Accendi una luce sulla NF – Shine a Light on NF”, in cui tutte le città aderenti illuminano simbolicamente di blu o verde un monumento, un ponte, un palazzo storico o una piazza, promuovendo la campagna di informazione e sensibilizzazione. Scegliendo di aderire a questa iniziativa, il Comune fa una scelta etica di grande valore per le persone affette da Neurofibromatosi e per le loro famiglie, perché contribuisce a diffondere la consapevolezza sulle enormi difficoltà che i pazienti con neurofibromatosi affrontano ogni giorno. Lo scorso anno, nonostante l’emergenza sanitaria, sono stati 173 i luoghi in tutto il mondo che hanno scelto di Accendere una Luce sulle Neurofibromatosi.

Si tratta di una malattia che si presenta in varie forme: neurofibromatosi di tipo 1, neurofibromatosi di tipo 2 e schwannomatosi. Molte volte la neurofibromatosi è visibile: i pazienti sono spesso coperti da macchie cutanee caffè latte, altri hanno tumori (neurofibromi) spesso sfiguranti lungo i nervi del corpo. Altre volte invece è invisibile: i pazienti dall’aspetto sano convivono in realtà con un dolore lancinante. Molti hanno gravi difficoltà di apprendimento, altri perdono l’udito o la vista, alcuni sviluppano tumori cerebrali e devono sottoporsi a chemioterapia per anni. In questo periodo di emergenza sanitaria le persone affette da neurofibromatosi sono a rischio ma lo saranno anche quando la pandemia finirà; per questo abbiamo il dovere di pensare al loro benessere, ora più che mai.

Nel mondo tutto il mese di maggio è dedicato a iniziative di informazione e sensibilizzazione sulle Neurofibromatosi, condizioni molto diffuse ma ancora poco conosciute anche a livello medico. La campagna ha lo scopo di sensibilizzare il pubblico, aiutare i pazienti a migliorare la diagnosi e l’assistenza sanitaria e aumentare l’interesse e i finanziamenti per la ricerca di base, traslazionale e clinica.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui