Cesena, la Fondazione Crc dona 10mila euro a “Diabete Romagna”

La Fondazione della Cassa di Risparmio di Cesena nel 2022, grazie alla disponibilità dell’Associazione tra Fondazioni di Origine Bancaria dell’Emilia Romagna, ha sostenuto le persone con diabete più fragili contribuendo al progetto “Il diabete una pandemia nella pandemia” promosso dall’associazione Diabete Romagna. Ponendosi in continuità con una precedente iniziativa, denominata “Portiamo il sorriso in casa durante l’emergenza Covid-19”, questo progetto ha visto attivare assistenza medica domiciliare diabetologica per persone con diabete anziane non autosufficienti o fragili. L’obiettivo è stato quello di dare risposta ad un problema importante e che in questi anni di emergenza sanitaria Covid-19 è esploso nella sua tragicità. Il progetto ha offerto al paziente che non può recarsi in ospedale perché anziano, fragile o non autosufficiente la dignità di una visita specialistica, così necessaria per la convivenza con una patologia cronica come il diabete per la quale non esiste guarigione, direttamente al domicilio del paziente.

“La centralità della persona e l’attenzione ai bisogni del territorio, con un occhio di riguardo per i più fragili, sono da sempre punti cardine dell’attività della Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena – ricorda il presidente Roberto Graziani -. Per questo la Fondazione ha impegnato 10.000 euro per assicurare assistenza e trattamenti adeguati a tanti pazienti che altrimenti ne sarebbero rimasti privi, con gravi rischi per la loro salute. E non possiamo che essere soddisfatti degli esiti positivi dell’iniziativa”. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui