Cesena: interdizione antimafia ad azienda edile

La Prefettura ha varato una “interdittiva anti mafia” nei confronti di una azienda edile operante nel cesenate e dei relativi titolari. Si tratta di un provvedimento che viene preso dopo indagini e istruttoria a cura delle forze dell’ordine le quali, a cadenza regolare, si ritrovano attorno ad uno specifico tavolo di lavoro per esaminare se vi siano delle problematiche di possibili infiltrazioni malavitose di natura mafiosa all’interno del territorio di competenza.

Provvedimento unico

Storicamente si tratta di un provvedimento più unico che raro nella zona di Forlì-Cesena mentre in Romagna e soprattutto nel ravennate, con gli interscambi commerciali legati alle attività portuali, la cosa è meno rara.

L’interdittiva anti mafia è stata varata nei confronti di una ditta edile: la Pu.Ma con sede proprio al confine tra i territori di Cesenatico e di Gatteo.

Le investigazioni su questa azienda nascono lo scorso anno e sono proseguite per tutto questo tempo ininterrottamente. Ad innescarle i rapporti che l’azienda aveva avuto, tra gli altri, anche con un calabrese residente a Gatteo: Arrestato per corruzione: per le accuse faceva da “testa di ponte” con la Costa d’Avoriocontribuendo atenere i contatti per pagaretangentied acquisire licenze di estrazione dell’oro in area geografiche protette del Paese ivoriano.

La dichiarazione interdittivaalla ditta edileconsiste nell’attestazione della sussistenza di eventuali tentativi di infiltrazione mafiosa tendenti a condizionare le scelte e gli indirizzi delle società o delle imprese interessate dal provvedimento.

Finire in questa sorta di “black list” ha effetti su licenze, autorizzazioni, concessioni, iscrizioni, attestazioni, abilitazioni ed erogazioni, nonché sul divieto di concludere contratti con le pubbliche amministrazioni di lavori, servizi e forniture, di cottimo fiduciario e relativi subappalti e sub-contratti, compresi i cottimi di qualsiasi tipo, i noli a caldo e le forniture con posa in opera.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui