CESENA. Otto veicoli coinvolti e danneggiati con una donna ferita. Alla fine, dopo l’operazione chirurgica per ridurre le fratture, è stata quantificata in 40 giorni la prognosi della donna 53enne: la ferita dalle peggiori conseguenze nell’incidente avvenuto nel cuore del traffico cittadino due pomeriggi fa. L’impatto era iniziato quasi al semaforo di viale Oberdan che interseca la via Pietro Turchi e la via De Gasperi.

Qui una Opel Calibra guidata da un 85enne cesenate ha iniziato una manovra di sorpasso tutta da interpretare da parte degli uomini della polizia locale di Cesena – Montiano interventi per i rilievi di legge. E che stanno verificando tutto l’accaduto tramite le telecamere di sicurezza poste sugli incroci.
La Opel ha prima incocciato strisciandovi contro una Kia ed una Fiat Bravo. Poi, avanzando in direzione del semaforo all’intersezione con Corso Cavour e viale Bovio, ha sbattuto con una Fiat 500 L di colore nero.
Quest’auto è volata contro lo scooter su cui viaggiava la 53enne: la donna che alla fine riporterà le ferite più serie nell’accaduto.

La moto ha terminato la corsa incastrata sotto al veicolo mentre la donna è stata subito sbalzata pesantemente sull’asfalto. La prima vettura da cui è iniziata la serie di impatti intanto coinvolgeva nell’urto anche un Ford Transit bianco che viaggiava in direzione Rimini, ed alla fine risulteranno ammaccate anche una Fiat Panda ed una Bmw 530 che erano posteggiate a poca distanza dall’incrocio.
La 53enne scooterista dopo aver sostenuto tutti gli esami in pronto soccorso era entrata in sala operatoria per ridurre la frattura patita ad un femore. resta ricoverata in Ortopedia.

Argomenti:

cesena

incidente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *