Cesena: incendio nel capannone abitato dai senza tetto

Un incendio è improvvisamente divampato, ieri attorno alle 16, in un luogo dove nessuno pensava potessero esserci “cause” a scatenare un evento simile. È così che i vigili del fuoco hanno scoperto, intervenendo a soccorso, quello che a tutti gli effetti era diventato un rifugio per senza tetto.

Dalla vicina via Ravennate il fuoco è stato visto attorno alle 16 di ieri. Proveniva da via Corfù: in uno spazio prevalentemente artigianale tra le Vigne e S. Egidio. Fuoco e fiamme stavano bruciando l’interno di un capannone in costruzione dalla forma avveniristica. Lavori che sono fermi da tempo immemore. All’interno qualcuno aveva deciso di insediarsi abitativamente. Più di una persona dalle tracce trovate sul posto.

Che fosse stato acceso per scaldare delle vivande o “per scaldarsi”, qualcuno degli occupanti ha appiccato una fiamma. Che, fuori controllo, si è estesa velocemente alle masserizie accatastate, di un cantiere che non c’è più, e tra l’oggettistica usata come conforto e riparo da alcuni senza tetto.

I vigili del fuoco hanno impegnato circa 45 minuti per domare il rogo e rimettere in sicurezza l’area. Chi la occupava abusivamente si era dato a veloce fuga. Dell’episodio sarà anche investita la proprietà di quell’opera edilizia mai completata. Dovrà provvedere quanto meno a recintarla in maniera tale che nessuno possa più usarla come casa improvvisata.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui