Cesena, il museo archeologico su Rai Scuola e Rai Play

Ogni restauro è figlio del suo tempo. In occasione della seconda edizione, attualmente in corso, del aboratorio di studio, rilievo e pulitura dei manufatti musivi del Museo Civico Archeologico di Cesena, condotto dagli studenti seguiti dal professore Marco Santi del Corso di Laurea magistrale a ciclo unico in Conservazione e restauro dei beni culturali dell’Università di Bologna, la trasmissione di Rai Scuola “I segreti del colore – il mosaico” torna a parlare del Museo Archeologico cittadino. Il laboratorio, attivato su proposta della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini, si concentra sui lacerti musivi risalenti al V-VI secolo d.C. (Mosaici di Via Tiberti, dell’ex convento delle Suore di Carità e della Cassa di Risparmio) che vengono presentati nella seconda e nella quinta puntata del programma dedicato alla storia delle tecniche artistiche pittoriche e musive.

Nello specifico, nella seconda puntata il telespettatore si trova a tu per tu con il mosaico di Via Tiberti (secolo V e VI secolo d. C.) interessato da un restauro spiegato da Anna Casarotto, studentessa in Conservazione e Restauro a Ravenna. A seguire, la dottoressa Romina Pirraglia, archeologa della Soprintendenza di Ravenna, illustra l’attività laboratoriale svolta dagli studenti proprio in vista del nuovo allestimento museale. La quinta puntata invece fa riferimento al lavoro svolto dal professore Santi nel laboratorio di restauro di Ravenna. È possibile recuperare i contenuti collegandosi a Rai Play (https://www.raiplay.it/programmi/isegretidelcolore/mosaico-/puntate).

“I segreti del colore” è un programma dedicato alla storia delle tecniche artistiche pittoriche e musive, che illustra le modalità e le tecniche realizzative dei capolavori del passato, le problematiche legate alla conservazione e al restauro delle opere d’arte, mostrando anche i centri d’eccellenza italiani nel settore e le scuole per chi vuole dedicarsi a questa attività. Il programma segue un filo cronologico, dall’antica Roma all’epoca moderna ed è articolato in tre cicli: dieci puntate dedicate alla pittura murale, dieci alla pittura su tavola e tela e cinque dedicate al mosaico.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui