Cesena, il meteo frena la ripartenza di bar e ristoranti

Ripartenza timida, complice anche il meteo sfavorevole, per baristi e ristoratori del centro storico. Le piazze sono tornate a riempirsi di tavolini pronti a sfruttare, chi può, lo spazio esterno visto che è solo all’aperto che in questa prima fase i pubblici esercizi potranno tornare ad accogliere i clienti.

Debutto lento

In questo senso è stato avvantaggiato chi, come il Divino Caffè di Lucia Brighi, si affaccia su una delle gallerie del centro. «La gran parte della mia clientela è abituale, fatta di persone che lavorano o vivono qui vicino e a differenza dello scorso anno questa volta anche nei periodi di zona rossa sono riuscita a lavorare. Anzi considerato il lunedì piovoso, ho lavorato meno oggi con il debutto della zona gialla che gli altri giorni. Vediamo come va nei prossimi giorni, io per ora so di non potermi lamentare».

Nonostante la pioggia

Nonostante le condizioni sfavorevoli è soddisfatto di questo debutto anche Enrico Biguzzi, uno dei soci del ristorante Sangiò, ristorante romagnolo che affaccia su piazza Amendola che avendo aperto a settembre 2020 ha avuto poco tempo per farsi conoscere e apprezzare. «Nonostante sia piovuto alle 12, proprio mentre cominciava il servizio, abbiamo fatto 18 coperti». Per fortuna lo scroscio non è durato molto e seppur sotto un cielo grigio è stato possibile far sedere i clienti ai tavoli. Un buon numero se si considera il meteo sfavorevole e il fatto che ancora non siamo riusciti a farci conoscere molto. Sono abituato a vedere il bicchiere mezzo pieno e gli apprezzamenti che hanno riservato al nuovo menù e il fatto che ci abbiano scelti appena è stato possibile tornare al ristorante sono una bella soddisfazione. Per il fine settimana abbiamo già diverse prenotazioni, speriamo che il tempo ci assista».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui