Cesena, il Comue dà due aree ai circhi per fare spazio al bosco

I circhi e altri spettacoli viaggianti all’aperto avranno a disposizione, dall’anno nuovo, due aree dedicate a loro: una all’interno dell’impianto dell’ippodromo, l’altra nel piazzale accanto al Carisport. Questa nuova previsione urbanistica passerà al vaglio del prossimo Consiglio comunale e, oltre a dare una risposta a un’esigenza segnalata più volte e ad adeguarsi a quanto prescrive la legge, aprirà le porte a un interessante progetto ambientale. Nel Prg del 2000, fra i servizi di interesse sovracomunale, era stata infatti individuata un’area di proprietà comunale e demaniale destinata a ospitare attività circensi: si trova a ridosso dello svincolo della Secante, nell’area dell’ex zuccherificio, a margine dell’alveo del fiume Savio.

Il progetto del bosco

In realtà, quella zona non era mai stata attrezzata per svolgere la funzione che le era stata assegnata e si presta meglio ad altri utilizzi. In particolare, l’amministrazione comunale ha deciso di creare lì un grande bosco urbano. Si tratta di un innovativo esperimento ecologico, anche con finalità didattiche, per rinaturalizzare certe aree urbane con quelli definiti “cunei verdi”. In questo caso, si punta a piantare in quel terreno un gran numero di piante autoctone, a partire da quelle frequentate dagli insetti impollinatori come le api. Un tentativo di incrementare la biodiversità e di dotare la città di polmoni verdi in grado di filtrare l’inquinamento atmosferico.

I due spazi per i circhi

Questo progetto rende però necessario individuare nuovi spazi ad hoc dove accogliere di volta in volta i circhi e altri spettacoli itineranti all’aperto che fanno tappa a Cesena. Tra l’altro, una sollecitazione in tal senso era stata fatta da Graziano Castiglia, recentemente anche con la presentazione di una specifica osservazione al nuovo Pug. L’ubicazione che è parsa la più idonea agli amministratori e ai tecnici del Comune è la zona ippodromo, e precisamente due spazi. Uno è quello verde circondato dalla pista delle corse al trotto, attualmente in concessione alla società “Hippo Group spa”, ce ha dato la propria disponibilità. L’altro è il piazzale Tordi, accanto al palazzetto dello sport.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui