Cesena, i “Suoni dello spirito” fanno incontrare Russia e Ucraina

La rassegna “I suoni dello Spirito” echeggia per la 19° edizione, nei quattro venerdì agostani alle 21, al chiostro del monastero e basilica del Monte dove è nata. Promossa dalla Società “Amici del Monte”, ideata e diretta da Paolo Turroni col supporto di Fondazione Cassa di Risparmio e Comune, invita a un viaggio basato su voci di poesia, musica, narrazione, canto. La formula vede un tema conduttore commentato da Turroni, letture di un collaudato “corpus” di voci recitanti, partiture musicali eseguite da allievi e musicisti del conservatorio Maderna. Il contributo del Maderna si intensifica; oltre alla musica, interviene per la prima volta il canto nelle diverse specialità. «Un’altra novità – aggiunge Turroni – è la scelta di fare cantare sia una musicista russa su autori russi, sia una cantante ucraina con pezzi di folclore ucraino. Anche in tempo di guerra non dimentichiamo che un conto sono i capi delle nazioni, un altro sono i popoli». Si comincia venerdì 5 agosto alle 21 con “Dante e il perdono. Lectura Dantis: Purgatorio 3”. La consueta apertura con Dante sceglie il canto del Purgatorio in cui campeggia il personaggio di Manfredi. «È il canto del perdono, della sospensione del giudizio». Legge Ilario Sirri, canta la soprano russa Radmila Novozheeva, al pianoforte Nicolò Giuliano Tucci. Dedicato al centenario della pubblicazione “La terra desolata” di T.S. Eliot che celebra il Graal, è il 12 agosto, con la cantautrice polistrumentista Nicoletta Noè. Omaggio al centenario di Ilario Fioravanti il 19 agosto; lo scultore e architetto viene ricordato in modo originale attraverso letture che parlano di lui, ma anche con i suoi testi preferiti. Con Filippo Pantieri clavicembalo e la soprano Marina Maroncelli. Il viaggio dei Suoni dello Spirito raggiunge l’Ucraina “Confine e cuore del mondo” il 26 agosto. Il paese in guerra è raccontato anche attraverso un poema sulla lotta fra Ucraina e Russia di un secolo fa. La soprano ucraina Anastasiia Batih, specialista della bandura, strumento caratteristico, esegue brani tipici del suo paese. Gratuito. Info: 328 1614449.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui