Cesena, i servizi bibliotecari affidati a “Culture” fino al 2025

Sarà la Società Cooperativa “Culture” il soggetto che per i prossimi tre anni, a decorrere dal 1° gennaio 2023 fino al 31 dicembre 2025, si occuperà dei servizi bibliotecari, di animazione e promozione della lettura per la Biblioteca Malatestiana – sezione Moderna, le Biblioteche decentrate e i Punti lettura presso i Quartieri (Rete Bibliotecaria Cittadina – “Con.Te.Sto”). È questo il risultato della selezione pubblica conclusa il 2 novembre scorso e che assicura fino al 2025, ed eventualmente per ulteriori tre anni, una piena gestione dei servizi da parte del raggruppamento di ditte rappresentate da “Culture”, con sede legale a Mestre (Venezia), per un ammontare complessivo di Euro 1.351.018,12 euro.

“L’appalto – commenta l’assessore alla Cultura Carlo Verona – è stato aggiudicato sulla base di un punteggio attribuito dalla Commissione al progetto presentato da ‘Culture’ che risponde concretamente ai criteri precisati in sede di gara, relativi al modello organizzativo del servizio, al personale adibito al servizio, in merito alle qualifiche professionali ed esperienza delle figure da impiegare nel gruppo di lavoro, alla realizzazione di progetti di promozione della lettura e alla promozione di attività didattiche e laboratoriali. Attraverso questo affidamento in appalto dei servizi bibliotecari, vogliamo garantire a tutti i cittadini un’offerta di qualità che risponda ai bisogni dell’ampia platea composta dall’utenza giovanile e studentesca, e non meno dall’utenza adulta”.

“La Biblioteca Malatestiana e le biblioteche di Quartiere, insieme ai Punti lettura, inseriti nella rete bibliotecaria cittadina ‘Contesto’ – prosegue l’Assessore – sono veri presidi culturali di democrazia, crescita e conoscenza, che mettono al centro delle proposte le persone e le relazioni. Per questa ragione è importante assicurare a tutti gli utenti un servizio continuativo e altamente professionale. È nostro dovere inoltre ascoltare le esigenze della nostra comunità, a questo proposito con ‘Culture’, così come avvenuto fino ad oggi, ci sarà una viva collaborazione con l’obiettivo di promuovere progettualità innovative che stimolino la partecipazione dei cittadini”.

Il raggruppamento rappresentato da “Culture” è composto anche da Atlantide, Archeosistemi e Formula Servizi.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui