Cesena, i dipendenti di Orogel donano un’ora di lavoro all’Ucraina

 Gesto di solidarietà da parte del gruppo Orogel: dipendenti e maestranze hanno devoluto un’ora di lavoro a favore del popolo ucraino. La somma raccolta è stata integrata dalla Fondazione Fruttadoro F.OR moltiplicando per tre l’importo ottenuto. Inoltre 30mila euro intanto verranno equamente distribuiti alla Protezione Civile Regionale, che si occupa dell’assistenza dei migranti arrivati in Italia, e alla Croce Rossa Italiana, che invece si occupa dell’assistenza direttamente in Ucraina.

Il presidente di Orogel Bruno Piraccini

Premio produzione

In questo periodo di grande crisi, il gruppo sta mettendo in campo anche i primi provvedimenti a sostegno dei dipendenti. Orogel ha comunicato ai sindacati e ai lavoratori che il premio di produzione per i dipendenti riferito a quanto maturato nel 2021, per un importo pari a 1.300.000 euro complessivi, verrà liquidato con il mese di marzo, in anticipo di due mesi rispetto a quanto normalmente previsto.

Sempre per alleggerire la situazione finanziaria del personale dipendente che usufruisce di prestiti aziendali, per l’anno in corso l’importo delle rate a rimborso verrà automaticamente ridotto del 50%.

Inoltre, alla luce delle fortissime difficoltà che sta attraversando la produzione agricola nazionale, con un importante aumento dei costi di produzione in campagna, sono allo studio iniziative a favore della base sociale del Gruppo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui