Cesena, la grandine annienta i raccolti di pesche e albicocche

Cesena, la grandine annienta i raccolti di pesche e albicocche

CESENA. I temporali erano attesi ieri per smorzare il caldo e dare sollievo. Si sono tramutati in un flagello per le campagne e le colline con danni che dureranno negli anni. Motivo una maxi grandinata che a macchia di leopardo ha colpito il Cesenate. Da Sala a Valverde, da San Carlo a Pievesestina ed in piccola parte Villachiaviche, Gatteo, Gambettola, da Montereale a Roncofreddo: in alcuni punti la grandine è stata di piccolo e medio cabotaggio ma battente e persistente. In altri sono caduti pezzi di ghiaccio grandi fino ad un pugno e come il palmo di una mano, che potevano ferire seriamente una persona colpita ma che di certo hanno seriamente ferito le coltivazioni. Dove è passato il ghiaccio sono state spazzate via le produzioni del periodo. Pesche, nettarine ed al bicocche assieme alle susine non sarà possibile raccoglierle.

I dettagli nel Corriere Romagna in edicola

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *