Cesena: Giubilei “fascistello”, querela Andrea Scanzi

L’editore cesenate Francesco Giubilei querela Andrea Scanzi, giornalista del Fatto Quotidiano e autore di “Sfascistoni: Manuale di resistenza a tutte le destre”. Nella sua ultima opera Scanzi dedica un capitolo a Nazione Futura, l’associazione culturale guidata da Giubilei e da Daniele Dell’Orco, giornalista di Libero.
L’associazione nel libro, riferisce Giubilei in un video dove spiega perché intende querelare Scanzi, viene definita «un vero e proprio hub di pulsione fasciste», animato da «giovani fascistelli in erba travestiti da para intellettuali».
«Avrei preferito dedicarmi alla lettura di Roger Scruton o di Giuseppe Prezzolini», dice Giubilei in apertura del video pubblicato sul sito di Nicola Porro che ne ospita spesso gli interventi. Due i piani della critica secondo Giubilei: «Uno di carattere legale e giudiziario: ritengo che descrivere in questo modo un’associazione culturale come Nazione Futura sia diffamazione, procederemo per vie legale. Poi c’è un piano di carattere culturale: Scanzi in questo libro fa operazione culturale estremamente pericolosa mettendo sullo stesso piano persone, storie, figure, tradizioni che nulla hanno a che fare le une con le altre. Un accostamento che crea nell’opinione pubblica la convinzione che tutti quelli che si definiscono di destra siano legati al mondo fascista. Ci accusa si alimentare pulsioni fasciste senza alcuna prova, mettendo alla berlina due professionisti. Nazione Futura è un’associazione conservatrice, per definizione il conservatore non è fascista perché si riconosce nei valori della repubblica italiana e della democrazia. Il retromessaggio di questo libro è demonizzare qualsiasi progetto culturale legato al mondo della destra. Noi non ci stiamo, né dal punto di vista giudiziario, né mediatico, ecco perché è importante sottolineare pubblicamente che per noi questa è diffamazione».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui