Cesena, giovedì tavola rotonda sull’avvio delle comunità energetiche

“Comunità Energetiche: da dove partire?” è il tema del quarto Cantiere dell’evento settimanale promosso da Confartigianato Federimpresa Cesena, con cinque cantieri sui driver dello sviluppo per fronteggiare contrattaccando il contesto sfavorevole in cui le imprese si trovano ad operare.

L’incontro si terrà giovedì 17 novembre alle 18.00 nella sala convegni della Confartigianato cesenate (sede in via Alpi). Prenderanno parte all’evento relatori, amministratori comunali, rappresentanti di Hera e Camera di Commercio oltre a imprenditori.

“Il nostro obiettivo – mette in luce il Gruppo di Presidenza di Confartigianato (Stefano Ruffilli, Daniela Pedduzza e Marcello Grassi) – è fare squadra e coinvolgere il sistema territoriale in una partita decisiva per lo sviluppo del settore produttivo, in una logica non solo difensiva rispetto al caro energia, ma propulsiva, per cogliere in questa problematica congiuntura l’opportunità per affrontare la sfida della transizione ecologica. Ragioneremo nel Cantiere su risparmio, efficienza energetica e autoproduzione di energie rinnovabili”.

Modera l’incontro Daniela Pedduzza, del Gruppo di Presidenza Confartigianato Cesena. Di “Fare rete tra piccole imprese: criticità ed opportunità” tratterà  Claudio Alessandrini, amministratore delegato Alpha Progetti srl. Sul tema ‘Politiche di risparmio energetico e autoapprovvigionamento nel Comune di Cesena’ interverrà Francesca Lucchi, assessora alle Politiche Ambientali del Comune di Cesena. “Cosa possono fare i piccoli Comuni per le Comunità Energetiche” è l’argomento che verrà preso in esame da Enrico Cangini, sindaco di Sarsina. Altri interventi riguarderanno “Le Multiutility per l’efficienza ed il risparmio energetico”, con relatore Federico Ceroni (responsabile vendita, business, Condomini HeraCom e PA HeraComm) e “La Camera di Commercio della Romagna a supporto della transizione energetica”, tema affrontato da Carlo Battistini (presidente della Camera di Commercio della Romagna).

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui