Cesena, è un forlivese l’autore dei vandalismi alla fontana Masini

Individuato l’autore dei vandalismi alla Fontana Masini di Cesena: è un ragazzo di Forlì. Lo ha riferito il sindaco Enzo Lattuca: “La nostra Polizia Locale – spiega il Sindaco – esaminando i filmati delle telecamere di videosorveglianza ha già individuato il responsabile di questo gravissimo gesto, che ci risulta risieda a Forlì, e che sarà denunciato alla Procura della Repubblica e sanzionato direttamente dal Comune ai sensi del Codice della convivenza civile. Chi ha compiuto questo gesto, che si è svolto in qualche decina di secondi, lo ha fatto tra l’altro in pieno giorno e alla presenza di altre persone presenti in piazza, a testimonianza, e questo mi lascia esterrefatto, della totale mancanza di comprensione della gravità di quanto stava commettendo. Intanto, in queste ore il personale del nostro ufficio tecnico è già al lavoro per elaborare una stima del danno, di cui l’autore dovrà ovviamente rispondere, e programmare da subito un intervento di restauro. Non è la prima volta – prosegue il Sindaco – che la Fontana Masini subisce danni di questo tipo da parte di chi non ha alcun rispetto dei beni pubblici. Per questo motivo abbiamo già sottoposto alla valutazione della Soprintendenza due proposte che mirano a tutelarla. Una prevede di aggiungere delle ringhiere alte circa 60 centimetri tra un dissuasore e l’altro; l’altra prevede di sostituire i 12 dissuasori in pietra già installati con 4 dissuasori a sezione poligonale posti agli spigoli del perimetro quadrato della recinzione e di completare la recinzione con quattro lunghe ringhiere, della stessa altezza. Questi interventi – conclude il Sindaco – potranno certamente dissuadere le persone da una fruizione impropria della fontana, ma la sua migliore tutela è quella che può svolgere ciascuno di noi, rispettando questo bene culturale e denunciando prontamente alla Polizia Locale e alle Forze dell’ordine eventuali condotte improprie. Da parte nostra l’attenzione rimarrà sempre rimarrà altissima, ma abbiamo visto che anche il fatto che la fontana sia videosorvegliata h24 può non essere sufficiente a prevenire atti vandalici o comportamenti possano danneggiarla”.

Il nuovo danno alla Fontana Masini in Piazza del Popolo a Cesena

Quello di ieri era stato un altro sfregio al monumento simbolo di Cesena. Un ragazzino impegnato a “scalare” la fontana Masini in Piazza del Popolo mentre altri osservano la scena stando comodamente seduti sul bordo di quello che è uno dei monumenti principali della città. Questa la scena che si è trovata di fronte ieri Manuela Siboni che non si è limitata a immortalare la scena ma insieme a un’altra donna è prontamente intervenuta per far scendere lo scalatore improvvisato. Un gesto grave che ha poi segnalato anche tramite l’applicazione del Comune Cesena Segnala. La foto e il racconto di quanto accaduto sono poi stati condivisi sul gruppo Facebook “Sei di Cesena se… original”.

La foto ha scatenato i commenti e riacceso il dibattito sull’opportunità o meno di recintare la fontana Masini come succedeva tra la fine dell’800 e i primi anni del ‘900. Un’ipotesi, quella della recinzione, che la Soprintendenza, come ricordano anche alcuni nei commenti, ha sempre escluso. «Non so quanto possa essere utile», commenta Siboni e in tanti sottolineano come a mancare sia la cultura del rispetto dei beni culturali. Recinzione o no in molti chiedono un maggiore controllo della piazza da parte delle forze dell’ordine, una presenza più assidua, sono convinti sarebbe un deterrente importante ad evitare il ripetersi di scene come questa. In queste ore sono in corso verifiche per valutare a fondo i danni provocati, danni che comunque sono già visibili a occhio nudo in alcuni punti.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui