Cesena, giornata di studi in memoria del notaio Paolo Giunchi

Al Centro congressi della Fiera di Cesena una giornata di studio in memoria dello stimato Notaio cesenate scomparso nel gennaio di quest’anno. Paolo Giunchi è stato a lungo uno dei più conosciuti e stimati Notai di Cesena: scomparso a 84 anni il 22 gennaio di quest’anno, alla sua memoria sarà dedicato In viaggio dall’est all’ovest, il convegno promosso sabato 1 ottobre a Cesena dal Consiglio Notarile dei Distretti riuniti di Forlì e Rimini. Al convegno sarà infatti presente anche la Presidente del Consiglio Notarile Distrettuale, Rosa Menale.

A partire dalle ore 9.00, nel Centro Congressi presso la Fiera di Cesena, i lavori saranno introdotti dal Notaio Diego Barone, Coordinatore della Commissione Studi Tributari, Consiglio Nazionale del Notariato, e nelle relazioni si alterneranno i Notai Adriano Pischetola (In viaggio da est verso ovest nella poesia e nel pensiero di Paolo Giunchi),  Andrea Bortoluzzi (Maschere ed Epifanie), Donatella Quartuccio (‘Nascita, funzioni e vita di Ares’), Giampiero Petteruti (‘Il fiscalista visionario: il regime di esenzione nella separazione e nel divorzio’ e Ugo Friedmann (‘Pertinenze e prima casa’). A chiudere le relazioni saranno infine Thomas Tassani e Cecilia Benzi,Docenti presso l’Università di Bologna, che tratteranno della tassazione delle liberalità e degli atti gratuiti, tra ritorni al passato e nuove questioni interpretative.

Questo il commento della Presidente Menale: “Abbiamo voluto fortemente questo convegno – spiega – per ricordare la figura di uno stimatissimo collega, che ha dato lustro alla professione Notarile nei decenni di attività sul territorio. Quello di Paolo Giunchi rappresenta un esempio per tutti i Notai, e uno sprone per le nuove generazioni di professionisti, che in lui possono ritrovare la figura di un esperto serio e rigoroso, ma anche capace di essere a fianco dei cittadini. Perché è questo lo scopo ultimo del Notaio: interpretare il Diritto perché tuteli gli interessi delle parti”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui