Cesena, fumo al bar vicino alle slot: annullate maxi multe

Andranno restituite al titolare del bar Bianconero le somme che aveva già versato al Comune di Cesena per le multe risalenti al periodo in cui dentro al bar aveva ancora le slot machine. A stabilirlo è la Corte di Appello di Bologna che ha accolto il ricorso del titolare che invece in primo grado era stato respinto, condannando l’amministrazione a restituirgli 18.905 euro euro. Un debito fuori bilancio, sotto il profilo amministrativo, che il Consiglio comunale sarà chiamato a riconoscere nella prossima riunione.

Le multe del 2019

Oggetto del contendere erano una serie di multe, per un ammontare complessivo di 68 mila euro che erano state emesse nei confronti della nuova gestione dello storico bar di via Lucania. A seguito di una serie di verifiche, la polizia locale gli contestò il fatto che nell’area dedicata alle slot i clienti fumassero, una possibilità che il gestore dava in quanto titolare di una licenza mista di bar e sala giochi. Messo di fronte alla scelta se tenere la licenza da bar o da sala giochi e la scelta ricadde sulla prima. Successivamente avrebbe scoperto che le due licenze non potevano essere spezzate, ma a quel punto le macchinette erano già state rimosse, non prima però di aver accumulato 68mila euro di sanzioni.

Il giudizio ribaltato

Il primo tentativo di fare ricorso aveva visto il Tribunale di Forlì dare ragione al Comune di Cesena, sentenza poi ribaltata dalla Corte di Appello di Bologna che ha accolto l’opposizione che aveva presentato in primo grado il gestore annullando di conseguenza la prima sentenza e i verbali di illecito su cui si basava. A seguito della sentenza del Tribunale di Forlì il Comune aveva incassato a rate la somma complessiva di 18.905 euro di cui 15.905 a titolo di sanzioni e 3mila euro di spese legali, è la somma che ora il Comune dovrà restituite al gestore del Bar Bianconero. La delibera che riconosce il debito fuori bilancio sarà presentata in Commissione consiliare lunedì prossimo, per essere messa al voto del Consiglio nella prossima seduta utile.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui