Cesena, file al drive through: il traffico è finito ko

I contagi Covid-19 in risalita a Cesena mettono in difficoltà… Il traffico.
Ieri nel cuore del pomeriggio (oltretutto sotto ad un pioggia battente che “non aiutava”) la fila creatasi per accedere al tampone anti Covid è tornata nuovamente ad allungarsi per una buona fetta di via Fiorenzuola, arrivando, tramite la via Giovanni da Verazzano, fino alla rotatoria su viale Marconi e via Lucania, intasando dunque anche la via Emilia. La punta di traffico maggiore si è raggiunta attorno alle 18. Dove si segnalavano “incomprensibili” (per gli automobilisti fermi) code di decine di minuti sia sui tratti urbani dell’Emilia che in zona stazione ferroviaria che verso l’area Bretella-Stadio.
Punte alte di contagio Covid ce ne sono state anche in passato. Così come la necessità di eseguire tamponi di controllo. La macchia organizzativa del tracciamento però (tra dipartimento di Sanità Pubblica e medici di base) è si intasata di casi ma anche molto più efficiente che non negli altri momenti della pandemia vissuti. Così gli appuntamenti al drive through, aperto fino a sera, sono a ciclo continuo e le attese in auto si incolonnano.
Malgrado la presenza della polizia locale nei punti caldi di traffico, ieri hanno avuto serissime difficoltà anche le ambulanze, anche in urgenza, ad uscire e rientrare dal Bufalini. C’è chi per portare pazienti nei reparti ha dovuto anche improvvisare dei contro mano a sirena accesa.
Non pare ormai più procrastinabile lo spostamento del drive through in zona lontana dall’ospedale. Primo indiziato per ospitare i tendoni per i tamponi il maxi parcheggio di Pievesestina a fronte della parte di padiglioni che già ospitano l’hub vaccinale.
Nelle ultime 24 ore di tamponi sono stati conteggiati 81 nuovi infetti dal virus. Di cui 26 sintomatici e 46 tracciamenti su persone vicine a casi già noti della malattia. I guariti sono stati 54.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui