Cesena, fermato e denunciato un ladro di bici con un coltello nello zaino

La zona calda della stazione è sempre di più sotto la lente della polizia, che la scorsa settimana ha bloccato un ladro e recuperato una bici rubata, durante i servizi che hanno portato a identificare in vari punti del territorio 430 persone e controllare 295 veicoli, riscontrando reati che hanno fatto scattare tre denunce. L’attenzione degli agenti è stata attirata da un cittadino extracomunitario che era in sella a una mountain bike e che ha avuto una reazione sospetta quando si è accorto della pattuglia, cercando di dileguarsi. I poliziotti, che lo conoscevano come noto frequentatore della zona con alle spalle guai con la giustizia, hanno effettuato alcuni accertamenti. Il 56enne, originario del Marocco e residente in città, è stato trovato in possesso di un coltello, nascosto dentro lo zaino, senza sapere fornire una spiegazione plausibile del motivo per cui lo aveva con sé. Da un accurato controllo sulla bicicletta con cui si stava muovendo, i poliziotti hanno poi riconosciuto che era quella che era stata rubata giorni prima dal piazzale Aldo Moro: era stata portata via da una delle rastrelliere nelle vicinanze del liceo linguistico “Ilario Alpi” e alcuni testimoni avevano riferito al Commissariato che se ne era impossessato uno straniero. L’operatore della centrale operativa, dalle telecamere di video sorveglianza aveva estrapolato i frame dell’azione di quel furto, diramando le immagini agli operatori in servizio sul territorio. Questo ha consentito il riconoscimento del colpevole, che è stato accompagnato negli Uffici del Commissariato di polizia, dove è stato denunciato in stato di libertà. Dovrà rispondere di furto e porto abusivo d’armi o oggetti atti ad offendere. La bici (nella foto) è stata sequestrata e pfesa in custodia dalla polizia, in vista della restituzione al legittimo proprietario, che per ritirarla può presentarsi alla base della polizia in via Don Minzoni.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui