Cesena, doppia aggressione in zona stazione: 2 feriti in un’ora

La zona di piazzale Sanguinetti e della stazione ferroviaria è da tempo uno dei “buchi neri” della sicurezza cittadina. Mdue aggressioni nel giro di poco meno di un’ora con altrettante persone finite al pronto soccorso dell’ospedale Bufalini, destano parecchia preoccupazione. È successo nel tardo pomeriggio di lunedì.

A finire al pronto soccorso un cesenate di 57 anni. A raccontare quello che è successo è stata la moglie in un post su Facebook. L’episodio è successo alle 18,30 circa di lunedì nel piazzale antistante alla stazione. La donna lavora in zona e aveva chiesto al consorte di andarla a prendere all’uscita. Secondo il racconto della donna,alcuni soggetti avrebbero «male apostrofato» la coppia e poi uno avrebbe cercato «di offrire qualcosa di poco chiaro a mio marito». Dopo il rifiuto, l’“offerente” avrebbe seguito i coniugi, strattonando l’uomo. Poi sarebbe stato raggiunto da altri tre della sua cricca e tutti insieme hanno dato vita all’aggressione fisica elo hanno picchiato. «Nessuno è venuto in nostro soccorso – scrive la moglie – nonostante io urlassi a squarciagola». Dopo l’aggressione, l’uomo è andato al pronto soccorso dell’ospedale Bufalini, dove gli hanno riscontrato dei problemi alle costole, con una prognosi di venti giorni. Una volta usciti dall’ospedale, i due sono andati dai carabinieri di Cesena per sporgere denuncia. Ma ormai era passato parecchio tempo dal momento dell’aggressione e quando i militari sono andati a fare un sopralluogo non hanno trovato praticamente niente di utile per le indagini. A questo punto, per cercare di risalire ai violenti aggressori i carabinieri dovranno cercare di fare ricorso alle immagini delle telecamere presenti in zona.

La seconda lite finita a botte è avvenuta circa un’ora dopo e a finire in pronto soccorso è stato un marocchino, già conosciuto dalle forze dell’ordine. Uno scenario più “classico” della zona della stazione: sarebbe stato picchiato da degli “amici”, presunti connazionali, pare per questioni inerenti la droga. In questo caso è stata chiamata una ambulanza, che ha portato il ferito al pronto soccorso del Bufalini, dove l’uomo ha scelto di non farsi refertare e se ne è presto andato da solo. Per le forze dell’ordine è intervenuta una volante della polizia e anche in questo caso si farà ricorso alle telecamere presenti in zona.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui