Cesena, dagli emendamenti Pd al Bilancio la proposta di un bando da 100mila euro per incentivare ad affittare

Un fondo per rimborsare l’Imu a chi decide di mettere in affitto seconde case ad oggi sfitte, l’allestimento di aree fitness in tre parchi cittadini e un primo investimento per avviare la prossima edizione di Piazze di Cinema. Sono questi i tre emendamenti al bilancio 2023 (che andrà al voto giovedì) presentati dal gruppo consiliare Pd insieme a Cesena 2024, che impegnano risorse per 250mila euro.

Il primo e più ambizioso di questi emendamenti riguarda le politiche dell’abitare e propone di impegnare 100.000 euro degli oltre 5 milioni che il Comune trasferisce di media ogni anno all’Unione Valle Savio per un fondo, da distribuire tramite bando a quei proprietari di seconde case sfitte che decidono di mettere i loro appartamenti a disposizione del mercato dell’affitto. «Può sembrare una manovra a favore dei proprietari di case, ma non è così – argomenta il capogruppo Pd Filippo Rossini -. Ogni anno spendiamo circa 100.000 euro per cercare di dare risposta al problema degli sfratti, con soluzioni spesso inevitabilmente di emergenza. Siamo convinti che questo bando, le cui modalità di erogazione saranno definite dai Servizi, rappresenti un contributo importante alla definizione di soluzioni più stabili». «È un intervento – aggiunge Lorenzo Plumari, consigliere comunale e segretario Pd Cesena – che si sposa sia con il piano casa della Regione Emilia Romagna che con la volontà espressa dal sindaco Enzo Lattuca dal palco del Teatro Verdi di fare del tema della casa una delle priorità di lavoro di questa ultima parte di mandato».

Il secondo emendamento nasce invece sulla scorta dell’esperienza di Cesena green city: «Quell’iniziativa nata in piena pandemia per ritrovare la socialità in sicurezza – ricorda Plumari -, ci ha dimostrato come la possibilità di fare attività all’aria aperta ha ricadute positive non solo sul benessere individuale delle persone, ma anche sul miglioramento delle reti sociali». Da questa considerazione nasce la proposta di impegnare 120.000 euro nel piano investimenti 2023 per dedicarli all’allestimento di tre aree fitness in altrettanti parchi pubblici cittadini.

Il terzo e ultimo emendamento propone invece lo stanziamento di 30.000 euro per Piazze di Cinema. «È una cifra che non esaurisce il fabbisogno di una manifestazione di quelle dimensioni, ma che permetterà di avviare per tempo quella fase di progettazione, fondamentale per intercettare ulteriori risorse da parte della Regione e di sponsor privati», spiega Rossini. L’intenzione è quella di creare le condizioni per poter giocare d’anticipo e creare le condizioni migliori perché la manifestazione possa esprimere il suo potenziale: «Anche questo bilancio impegna oltre 5 milioni per il settore Cultura – sottolinea Plumari -, in questi anni sono stati fatti molti investimenti sui contenitori culturali, con questo emendamento ribadiamo l’importanza di lavorare anche sui contenuti».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui