Cesena, da ottobre debuttano gli spazzini di quartiere

Pulire aree critiche, effettuare sopralluoghi in prossimità di incroci, rotonde, fossi e zone particolarmente popolate, raccogliere rifiuti abbandonati e segnalare la presenza degli ingombranti. Saranno queste alcune delle attività affidate agli spazzini di quartiere che, su indirizzo della Giunta, scenderanno in campo a partire dal mese di ottobre in tutti i dodici quartieri di Cesena sette giorni su sette, dal lunedì alla domenica. Con questo nuovo servizio l’Amministrazione comunale amplia il piano di pulizia della città definito ulteriormente insieme a Hera e a Formula Ambiente in seguito a precise richieste presentate dai consigli di Quartiere e dopo aver preso in esame le segnalazioni presentate dai cittadini tramite l’App Cesena Segnala

4 operatori ecologici

Il piano prevede l’impiego quotidiano e contemporaneo di 4 operatori ecologici per lo spazzamento a cui si sommano i due che lavoreranno in squadra nel corso della domenica. “L’attività  di questi operatori – commenta l’assessora alla Sostenibilità ambientale Francesca Lucchi – sarà organizzata per garantire la presenza settimanale in tutti i Quartieri in piena armonia con la pulizia ordinaria delle strade e il lavoro eseguito dalla spazzatrice, in grado di raccogliere grandi quantità di rifiuti solidi grazie alla meccanizzazione delle operazioni di pulizia. La necessità di intervenire in diverse aree cittadine, dalle zone circostanti i cassonetti stradali alle aree di sosta dei camion, e ancora in riferimento ai piccoli fossi e alle zone più periferiche, nasce a seguito di segnalazioni dirette dei cittadini e dopo un confronto con i Quartieri. Questi operatori infatti oltre che intervenire in centro storico e in zona Stazione, saranno presenti anche in tutte le altre zone residenziali particolarmente popolate e dove si concentrano le attività commerciali e i mercatini. Non saranno trascurate inoltre le fasce verdi a bordo strada oppure in prossimità di incroci, rotonde e le aiuole spartitraffico”.

L’incremento dei servizi di pulizia consentirà al Comune di potenziare il monitoraggio della aree della città particolarmente sensibili e soggette a episodi di degrado. “Anche in questo caso – prosegue l’Assessora – ci appelliamo al senso civico dei cesenati: avere cura della nostra città, delle strade in cui residiamo e delle zone che frequentiamo, significa rispettare l’ambiente e noi stessi. Un primo servizio di cura può essere rappresentato dal nostro piccolo contributo: il decoro di una città dipende infatti anche da gesti che possono preservarlo. Ringrazio inoltre i Quartieri che di volta in volta ci indicheranno le zone in cui intervenire”.

Sempre in un’ottica di maggiore pulizia della città, da due anni in centro storico è operativa una macchina spazzatrice semovente azionata da un motore elettrico tramite spazzola rotante e aspirazione che consente una rapida e più minuziosa pulizia delle strade. Questo nuovo macchinario ecologico e a zero inquinamento acquistato da Hera nell’ambito della gara di affidamento del servizio di gestione dei rifiuti e dedicato alle zone pedonali si inserisce nel piano integrato di spazzamento meccanizzato dei vicoli del centro storico. La spazzatrice è dotata anche di un’apposita spazzola metallica per rimuovere il guano di volatili o erbacce dai bordi di marciapiedi e abitazioni, di un tubo per l’aspirazione e un’apposita lancia per l’igienizzazione delle caditoie. Il macchinario, operativo nel corso dell’intera settimana, è in grado di aspirare e soffiare aria e dispone di un serbatoio d’acqua utilizzabile anche per lavaggi mirati.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui