Cesena, da mercoledì 23 tornano i “Cortili aperti”

Da mercoledì 23 a sabato 27 giugno, in occasione della tradizionale festa cittadina di san Giovanni, tornano a Cesena “I Cortili aperti”, manifestazione culturale di Asp Cesena Valle Savio e che ogni anno, in occasione di San Giovanni, si presenta alla città con una ricca proposta articolata tra cinema, teatro e musica. Nati nel 2015, grazie all’iniziativa e l’impegno degli operatori dei servizi Asp, per offrire uno spazio da condividere con la cittadinanza e facilitare l’incontro, la relazione, lo scambio culturale tra le persone, i Cortili aperti rappresentano un pezzo del patrimonio e della storia della città attraverso cui è possibile favorire e stimolare la conoscenza, la convivenza e l’accettazione tra età, etnie, ruoli e realtà diverse.

“I cortili aperti – commenta l’Assessora ai Servizi per la Persona Carmelina Labruzzo – sono sinonimo di dialogo e di incontro senza alcuna esclusione. Situati al centro di un incrocio tra le vie Strinati, Milani e Dandini, anche sul piano simbolico, i Giardini del Palazzo Roverella rappresentano fisicamente una inevitabile occasione di confronto. Oggi più che mai lo stare insieme e il condividere dei momenti di festa è importante. Attraversare questi spazi significa infatti conoscere e ripercorrere tante vite, tante storie e tanta cultura. Per questo Asp, e la sua presidente Maria Elena Baredi, propongono un ricco calendario che prevede la proiezione di due film, un concerto e uno spettacolo teatrale, perché nulla come la cultura, nelle sue diverse forme, può rappresentare il terreno fertile per l’incontro tra le persone, tutte diverse e tutte uguali”.

Il Palazzo Roverella, storico luogo di accoglienza delle fragilità, durante le serate di San Giovanni diventerà dunque il cuore e il centro di una città inclusiva, per tutti e per tutte, nessuno escluso. Si comincia mercoledì 23 giugno con la proiezione di “Solo cose belle” di Kristian Gianfreda e dedicato ai temi dell’accoglienza, del rispetto delle diversità. La serata sarà introdotta dall’Assessora Carmelina Labruzzo e da Claudia Piancastelli, Responsabile del Centro Famiglie di Cesena. Giovedì 24 giugno, giorno di San Giovanni, si proseguirà con il grande schermo e con “EST – Dittatura last minute”. Saranno presenti gli autori Maurizio Paganelli e Andrea Riceputi.

Venerdì 25 giugno ampio spazio alla musica. Sul palcoscenico dei Cortili aperti salirà la Classic-3MONTI BAND, grande orchestra romagnola che si esibirà con un concerto di musiche della tradizione. Sabato 26 giugno la serata sarà avviata dalla presentazione del progetto europeo Values e dalla presentazione delle Linee guida dello stesso. Alla serata prenderanno parte le 25 Associazioni di volontariato e dei rappresentanti delle Comunità di cittadini stranieri di Cesenache hanno partecipato al percorso di co-progettazione e al progetto. A seguire è previsto lo spettacolo di narrazione per adulti e bambini “Il diario segreto di Pollicino” proposto dalla compagnia Teatro Patalò. Tutte le serate sono programmate a partire dalle ore 21.

Per le misure di contrasto al COVID-19 l‘ingresso al Cortile potrà essere fatto solo da Via Strinati n.59.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui