Cesena, da Amadori 200mila pasti per il Banco Alimentare

Il forte aumento dell’inflazione sta rendendo la situazione sociale ed economica sempre più difficile, con migliaia di italiani a rischio di scivolare dalla povertà relativa alla povertà assoluta. In questo contesto, Amadori ha deciso di donare a Banco Alimentare un contributo economico per recuperare prodotti alimentari pari al valore di 200mila pasti, da distribuire alle persone in difficoltà in tutta Italia.

In coerenza con i suoi impegni sociali in ambito CSR, che lo vede coinvolto a diverso titolo a sostegno delle comunità locali in cui opera con la sua filiera produttiva, il gruppo Amadori ha deciso di sostenere chi ogni giorno aiuta e nutre chi è in difficoltà. Questa iniziativa nasce da un’esperienza già fatta negli anni passati con Banco Alimentare ma, mentre prima era circoscritta a poche province, quest’anno si è deciso di estenderla a tutto il territorio nazionale.

Amadori è da sempre attenta ai bisogni delle persone, nonché delle comunità in cui è presente, come esplicitato anche nel nostro Report di Sostenibilità – ha commentato Denis Amadori. In questo momento di difficoltà economica per molte famiglie il lavoro svolto dal Banco Alimentare è ancora più prezioso, per questa ragione siamo orgogliosi di sostenerlo con un aiuto concreto”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui