Cesena, Confcommercio: “Dopo le tre piazze, rilanciamo le gallerie”

Adiacente alle ‘Tre piazze’, dove avanza il cantiere, c’è galleria Almerici e di fronte Galleria Urtoller – entrambe realizzate ai primi anni Sessanta e che restano due poli di forte attrattività del commercio cesenate. Nel cuore urbano insistono anche galleria Oir, in condizioni di annosa criticità, con molti locali sfitti e galleria Isei nei pressi del teatro Bonci, di dimensioni minori e che negli ultimi anni ha visto in ogni caso il riempimento di alcuni spazi commerciali vuoti.

“Nel 2017 segnala – Confcommercio in una notac – l’amministrazione pubblicò un bando di ripopolamento commerciale in piazza della Libertà e galleria Oir, che negli anni successivi, pur non essendo stato conseguito l’obiettivo, non ha avuto seguito.
Confcommercio ritiene innegabile che in centro storico servirebbe un piano di rigenerazione di questi spazi. Le due gallerie attigue al cantiere delle ‘Tre piazze’ trarranno giovamento dall’intervento in corso, ma hanno necessità di essere riqualificate ed abbellite per renderle più attrattive e sinergiche con gli spazi circostanti, pur mantenendo ancora un buon decoro. Si tratta di due gallerie ricche di passaggio e nevralgiche per unire parti importanti del centro. Ancora più bisognose di un restyling sono le altre due gallerie, Oir e Isei.
Si tratta di spazi privati, come è noto, ma noi riteniamo che, per l’utilizzo pubblico che ne viene fatto, e per la loro strategicità come spazi rivestita nel centro storico, l’amministrazione comunale possa essere protagonista di un progetto di rigenerazione ideando e concordando modalità convenienti e appetibili per sollecitare i privati a un co-intervento. A nostro avviso sarebbe molto prezioso un ruolo di traino svolto dall’ente pubblico. In questi quarant’anni nel nostro bellissimo centro storico sono state riqualificate tante parti del cuore urbano: piazza del Popolo nel 1984, e successivamente una dopo l’altra via Zeffirino Re, i corsi Mazzini e Garibaldi, corso Sozzi, piazza Amendola, le vie Fantaguzzi e Albizzi, piazzetta Albizzi, piazza della Libertà. Senza dimenticare corso Cavour che del centro storico è una immediata propaggine, nonché nobile via d’accesso. Sotto i ferri ora ci sono le Tre Piazze. Una mole senz’altro ponderosa di cantieri, ma per quanto attiene a gallerie e porticati – annoso versante critico – non si è mai ritenuto di elaborare un piano di rigenerezione concordato tra pubblico e privato. Confcommercio auspica vivamente che questa lacuna possa essere colmata, per riconsegnare questi spazi così importanti e vissuti alla città sotto una nuova luce. Sarebbe l’ideale proseguimento dell’intervento sulle Tre piazze, di cui le gallerie sono complementari”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui