Cesena, Comune a tutto sport: progetto, lavori e fondi

La palla ovale diventa anche solare. Merito del superbonus 110%, che permetterà di realizzare un impianto fotovoltaico sul tetto degli spogliatoi al campo di rugby a S.Egidio. Quella struttura sportiva in via Altiero Spinelli, che consiste in due campi di gioco, altrettanti spogliatoi e una tribuna, è di proprietà del Comune. Quindi l’intervento, deciso dalla società concessionaria che lo gestisce, ha avuto bisogno del via libera da Palazzo Albornoz. L’ok è arrivato nei giorni scorsi dagli uffici dei Lavori pubblici diretti da Andrea Montanari, che fanno capo all’assessore Christian Castorri.

Progetto per il rugby

Il progetto architettonico e tutti gli elaborati necessari per ottenere il super incentivo statale per questa opera all’insegna del risparmio energetico sono stati redatti dal geometra Pierluigi Francia, con studio tecnico nella zona delle Vigne. Tutte le spese di realizzazione dell’itervento, che poi sono destinate a essere azzerate o quasi grazie alla “manna” del 110%, saranno a carico del “Cesena Rugby”. Nessun onere economico graverà quindi sul Comune, che anzi ha specificato che la società sportiva sarà tenuta a sostenere anche i costi per le future manutenzioni, sia ordinarie che straordinarie.

Lavori per il calcetto a Ruffio

Sempre a proposito di sport, ma passando dalla palla ovale al pallone sferico, il Comune sta invece investendo 46.000 euro nella riqualificazione del campo da calcio a cinque a Ruffio. La realizzazione di un nuovo manto in erba sintetica e di una nuova recinzione sono gli interventi principali. L’assessore Castorri ha comunicato che sono quasi completati, facendo notare che più in generale quel progetto valorizzerà anche l’area verde all’interno della quale è collocato il campetto. Inoltre, c’è un’interessante novità gestionale: si mira a migliorare la manutenzione della zona attraverso la collaborazione con la Polisportiva 5 Cerchi di Macerone, nell’ambito del progetto “Green City”.

Contributi per tornei giovanili

Restano al calcio, ma passando dagli impianti alle partite giocate, dalle casse municipali è uscita di recente una somma complessiva di quasi 13.000 euro a sostegno di tre realtà del territorio molto attive. Si tratta della Uisp, del Csi e del Torresavio. Nei primi due casi il contributo concesso dal Comune è finalizzato a supportare l’organizzazione dei ben noti campionati amatoriali: alla Uisp vanno 3.884 euro e al Csi 4.654. La Asd Torresavio riceve invece 4.461 euro per la 46ª edizione Torneo Sarti. Oltre che per il valore sociale e sportivo delle manifestazioni, l’amministrazione comunale ha ritenuto che un aiuto fosse opportuno anche perché le fasi conclusive di quelle sompetizioni si terranno nell’impianto comunale Orogel Stadium “Dino Manuzzi”, vetrina della città. Ha quindi tenuto conto anche della loro funzione promozionale per rafforzare l’immagine di Cesena come città dello sport.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui