Cesena Comics alla Malatestiana e in Opificio

Il fumetto è il linguaggio più “esplosivo” del momento come il travolgente successo di Lucca Comics ha confermato. A Cesena il fumetto è quasi maggiorenne; diciassette anni fa una giovanissima Elisa Rocchi diede vita all’associazione Barbablù per alfabetizzare a disegni e strisce. Da allora è nata la festa Cesena Comics&Stories che si svolge fino a domenica 27 novembre, nei luoghi della Biblioteca Malatestiana e nell’Opificio Artaj sede di Barbablù (zona ippodromo) destinato a laboratorio di narrazione permanente. Qui si tengono anche gli eventi della sezione Off, novità del festival 2022; laboratori fumettistici per fasce d’età, incontri con personaggi del mondo del fumetto, mostre, contenuti divertenti leggeri si alternano a tematiche forti e attuali.

Ospiti, Laboratori, Off

Pizzicando qua e là fra 25 autorevoli ospiti, si segnala il 12 novembre il laboratorio con Agnese Innocente, coautrice di “Anna dai capelli verdi” (Premio Andersen 2021); laboratorio il 18 novembre con Christian Galli e il suo “Menta”. Sempre il 18 il Collettivo Moleste conduce “Fai rumore” lezione di fumetto sulla violenza di genere. In Malatestiana è esposta anche la mostra “Fai rumore”. Per la sezione Off, due incontri novità; mercoledì 9 novembre alle 18.30 “Splash! La diffusione del fumetto nel mercato editoriale italiano”. È un talk del collettivo Parla con Kitsune, e occasione per creare un Gruppo di Lettura. Venerdì 11 novembre alle 20, talk con il fumettista Lorenzo Palloni cofondatore della rivista “La Revue Dessinée Italia” (La rivista di fumetti); ispirata all’omonima francese, realizza reportage e inchieste giornalistiche a fumetti, progetto premiato al recente Lucca Comics.

Personaggi

Atteso il 13 novembre alle 17 Pera Toons fumettista fra i più seguiti dai ragazzi (e venduti) in Italia; il 19 novembre talk con Giovanni Barbieri che presenta “Manuale di design della narrazione”. Segue il 20 novembre Daniel Cuello molto seguito sui social, quindi il 26 presentazione di “Vittoria Colonna. La gentil fenice” con lo sceneggiatore Giovanni Chiarini e disegnatrice Chiara Raimondi, chiude il 27 novembre il maestro del fumetto Vittorio Giardino di Bologna.

Autorialità e Malatestiana

«Il nostro “Cesena comics” privilegia un taglio autoriale – spiega Elisa Rocchi – ci concentriamo sul lavoro creativo di fumettiste/i, sulla loro produzione e dunque sulle storie e sui libri, come è nella nostra natura. La strada intrapresa di cura verso gli autori ci sta dando ragione; anche attraverso il passa parola molti personaggi accettano di venire a Cesena consapevoli di essere accompagnati al meglio nello svolgimento dei loro laboratori». Il gioiello della Biblioteca Malatestiana funge da chioccia. «È un ambiente diffuso dove scegliamo di volta in volta lo spazio più idoneo ai diversi incontri e laboratori del festival», dice il direttore Paolo Zanfini». Il valore aggiunto di questa preziosa casa del libro sta pure nella relazione diretta fra eventi e ospiti del festival e gli scaffali coi libri. «Dopo avere conosciuto autori/autrici dal vivo, i ragazzi si recano negli scaffali della Malatestiana a cercare il testo. Perché Cesena Comics è anche occasione di promozione alla lettura», concludono Rocchi e Zanfini. Anche sui canali social. Eventi gratuiti con prenotazione.

Info: ccs@gmail.com

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui