Cesena, canti dei bambini e luminarie accese: è tempo di Natale

Una ventata di vitalità e calore, quella che i bambini del “Chorus Institute of Musical Arts” hanno portato intonando popolarissimi canti natalizi della tradizione, ha accompagnato pochi minuti dopo le 18 dioggi l’accensione delle luminarie. Ce n’era più che mai bisogno in quello che la pandemia sta rendendo uno dei periodi più cupi del dopoguerra. Non è un caso che un folto pubblico, quantificabile in oltre 200 persone, si sia radunato in piazza Giovanni Paolo II per assistere al rito di immersione nell’atmosfera della festa. Dopo i saluti del sindaco Enzo Lattuca e dell’assessore Luca Ferrini, affiancati dall’immancabile Babbo Natale, a prendersi la scena sono state una ventina di voci bianche, che dirette da Silvia Biasini hanno strappato applausi, oltre a tante foto dei familiari, per i brani “Questo è il tempo di gioire”, “O Tannebaum”, “Jingle bell rock”, che hanno interpretato con grande trasporto. I loro copricapi a tema natalizio e uno sgargiante mantello rosso indossato da chi li ha guidati hanno aggiunto una bella coreografia. Pochi istanti prima di esibirsi, avevano scandito con un conto alla rovescia gridato con tono squillante, l’attimo dell’accensione delle luminarie: prima hanno iniziato a brillare le lucine degli alberi accanto al presepe e qualche istante dopo le decorazioni luminose installate sopra le strade. Terminato il loro spettacolo, ha mostrato il suo talento un giovane allievo del “Chorus”, il pianista Lorenzo Vignoli, che ha eseguito alla tastiera un paio di famosi pezzi di Einaudi e Yiruma. La direttrice dell’istituto musicale di San Giorgio ha colto l’occasione per invitare tutti alla messa in scena della fiaba musicale “Lo schiaccianoci”, il 12 dicembre, al teatro “Bogart” di S.Egidio.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui