Cesena, camion contro la casa: l’autista guidava ubriaco

Danni ingentissimi e una denuncia in arrivo per aver causato un grave incidente guidando in stato d’ebrezza. Sono proseguite ieri di buon mattino le operazioni di messa in sicurezza dell’incrocio tra via Cervese e via Primo Targhini a Calabrina: da una parte i vigili del fuoco che, armati di camion, gru e tutto il materiale necessario per puntellare ulteriormente la bifamiliare, hanno rimosso da dentro le mura della zona giorno della abitazione i resti schiacciati della motrice del mezzo pesante, finito contro alla casa alle 14.15 circa di due giorni fa.

Il referto di D.C.N., autotrasportatore di origini rumene di 52 anni, al lavoro per un’azienda locale ma normalmente residente nel senese, contiene l’indicazione di esotossicosi alcolica acuta. L’autista dunque era ubriaco alla guida (gli autisti professionali non hanno limiti di legge entro cui stare, il loro livello di alcol alla guida deve essere sempre zero) e sarebbe questo il principale motivo per cui avrebbe prima sbandato vesto destra centrando sulla Cervese una Renault Megane in sosta, per poi puntare “dritto” (senza travolgere altri veicoli nel senso opposto) verso la “cuspide” dell’incrocio con via Targhini. Sfondando le recinzioni di una abitazione bifamiliare, per finire la propria corsa schiacciato nella cabina del suo Tir dopo aver sfondato il muro del salotto di una abitazione.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui