“Cesena in Bolla” si fa in due per la sua sesta edizione

“Cesena in Bolla” si fa in due per la sua sesta edizione

CESENA. “Cesena in Bolla” torna per la sesta edizione e si fa in due. Per la prima volta infatti, l’evento dedicato alle eccellenze spumantistiche si svolgerà in due giornate: quella di sabato (dalle 18 alle 24) sarà aperta al pubblico, quella di lunedì (dalle 13 alle 19) sarà su invito e rivolta agli addetti ai lavori del settore ho.re.ca. Sarà ancora una volta il Verdi ad ospitare l’evento: «Stando ai numeri delle passate edizioni avremmo potuto pensare di andare alla fiera, ma sono troppo innamorato di questo posto», ha dichiarato ieri Ivan Tesei, l’ideatore dell’iniziativa che organizza con la sua Taste Production.

Cantine da tutta Italia

Si comincia quindi sabato dalle 18, in degustazione ci saranno oltre 160 fra le migliori etichette spumantistiche italiane in rappresentanza di 66 cantine provenienti da 10 regioni italiane, a cui si aggiungono quattro maison francesi produttrici di Champagne, che sarà possibile degustare accompagnate dal racconto di produttori e sommelier professionisti. A proporre le loro migliori etichette cantine di Franciacorta, Trento Doc, Alta Langa, Oltrepò Pavese, Friuli, Alto Adige, Lombardia, Veneto, Umbria, Marche, Toscana, Sicilia. Ci saranno anche 12 cantine romagnole, molte delle quali aderenti al Club dei Bianchi di Romagna.

Il “Gran Buffet”

«Per la parte food – ha raccontato Tesei – sabato potremo contare sulla collaborazione con il ristorante Welldone, che curerà il “Gran Buffet” con una offerta che conta quasi cinquanta pietanze». Lunedì invece, se per quanto riguarda i vini il parterre rimarrà invariato, per la parte cibo si cambia e al posto di Welldone sono previsti quattro corner che proporranno degustazioni diverse in collaborazione con alcune delle aziende partner dell’evento.

Concerto e Premio

Per la serata di sabato è previsto un finale in musica con il concerto dei Brillanti Sparsi (inizio previsto alle 22), mentre lunedì la giornata si concluderà la premiazione dei titolari di tre ristorati romagnoli al top, selezionati da una commissione di esperti organizzata da Taste Production e premiati per la ‘carta eccellente delle bollicine’ proposta al pubblico.
Nella serata di sabato l’ingresso al Verdi costerà 35 euro (30 se acquistato in prevendita sul web entro oggi) e prevede degustazione illimitata di vino («il limite sarà il buon senso», precisa Tesei) e tre ticket per il “Grand Buffet”, in alternativa si può acquistare anche solo la degustazioni di vini al costo di 20 euro e acquistare singolarmente i ticket per il buffet al costo di 7 euro ciascuno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *