Cesena, Bilancio votato: 5 milioni per l’emergenza sanitaria

Il 2020 del Comune di Cesenasi è concluso con un risultato di esercizio di oltre 41 milioni di euro, un risultato che supera di quasi 7 milioni il quello del 2019, un dato effetto dei trasferimenti governativi a supporto degli enti locali alle prese della pandemia. Lo ha spiegato ieri l’assessore al Bilancio Camillo Acerbi illustrando in Consiglio la delibera per l’approvazione del Rendiconto 2020 e approvata a maggioranza.

“Avanzo Covid”

Tre le macro voci di cui si compone questo avanzo di bilancio da 41 milioni. La prima comprende le somme accantonate (circa 29 milioni) composta in gran parte (26 milioni) dalle somme del fondo crediti di dubbia esigibilità. La seconda voce è quella che fa riferimento alle somme vincolate, quelle risorse di cui l’amministrazione può disporre ma che sono vincolate nella loro destinazione di utilizzo. È in questo ambito di bilancio che si spiega per quale motivo quest’anno l’avanzo di bilancio è decisamente più sostanzioso degli anni precedenti. Qui infatti rientrano anche i 5 milioni di quello che è stato definito fondo Covid, ossia quei contributi stanziati dal governo per l’emergenza sanitaria: «Sono somme che sono arrivate a fine anno e per questo non siamo riusciti a impegnare già nel bilancio 2020 – ha spiegato Acerbi – e il cui utilizzo è per legge vincolato a fronteggiare spese legate al Covid ed è grazie all’approvazione di questo Rendiconto che da domani potremo cominciare ad impegnarli».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui