Cesena, lotteria di San Giovanni, i biglietti vincenti: “Format di successo”

Tempo di bilanci per la Fiera di San Giovanni: ecco i biglietti vincitori della lotteria dell’edizione 2022. 

«Un format di successo che vogliamo consolidare». Parole di Renzo Piraccini, deus ex machina di Cesena Fiera che ha organizzato la partecipata edizione della fiera patronale di San Giovanni, che si è conclusa ieri. Tanta gente in giro tra le bancarelle, come nelle annate prima della pandemia, per una festa popolare che richiama un po’ tutti i cesenati e che punta anche a confermarsi come appuntamento di richiamo anche per i turisti. «Non vogliamo che sia solo un appuntamento legato alla tradizione cesenate, ma che diventi sempre più la prima grande fiera dell’estate», chiosa Piraccini.

«Alla fiera di San Giovanni è andato davvero tutto bene – continua – Siamo ritornati a una manifestazione come nel pre Covid, probabilmente anche meglio, con una organizzazione che ha puntato sulla tradizione. È l’unica che noi gestiamo in centro città. I contatti che abbiamo avuto con gli espositori ci hanno mostrato che sono contenti per il volume di affari che la fiera ha generato. Praticamente tutti hanno lavorato con soddisfazione. D’altra parte, è difficile quantificare le presenze numericamente, ma il colpo d’occhio ha mostrato la presenza di tantissima gente soprattutto nelle serate e nel pomeriggio del giorno di festa. Insomma, il format funziona e noi siamo soddisfatti di come è andata».

La fiera occupa quasi tutto il centro. «Il ruolo potenziale dell’utilizzo dei giardini di Serravalle si era già visto lo scorso anno, ma in questa edizione il luogo ha avuto una riconferma ai massimi livelli». Facile immaginare che tra truck food, via della magia e spazio per i bambini, verrà confermato anche i prossimi anni. Per il resto, già si pensa a piccoli aggiustamenti per la fiera di San Giovanni del prossimo anno. «L’idea è di agire per conservare e migliorare l’evento. Presto ci incontreremo con le associazioni di categoria e l’amministrazione comunale per confrontarci su qualche idea – dice Piraccini – Ci troviamo davanti a un format di successo e non si può certo commettere l’errore di stravolgerlo. Metteremo in campo qualche piccola novità che speriamo possa migliorare un po’ l’appuntamento. Tra l’altro, nel 2023 avremo a disposizione anche la zona delle tre piazze dove adesso c’è il cantiere e che quest’anno non abbiamo potuto utilizzare».

Commenti

  1. ho acquistato due biglietti on line,che non ho mai visto,perchè nessuno mi ha spedito mail.capisco che il ricavato è speso in beneficienza,ma al
    meno sapere se poteva essere un vincente,qualcuno mi può aiutare a come risolvere?grazie adelmopieri@gmail.com

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui