Cesena, bicipolitana: affidati i lavori per via Ravennate

È stato fatto l’ultimo passo prima dell’inizio dei lavori per la pista ciclabile, lunga circa un chilometro e mezzo, che correrà dall’incrocio tra via Madonna dello Schioppo e la Ravennate fino ad arrivare in via Urbini, all’inizio di quella già esistente a Martorano, che conduce a San Martino in Fiume. Probabilmente è il tratto di bicipolitana più atteso, assieme a quello lungo la via Emilia, a Diegaro. Nelle scorse settimane, è stata aggiudicata la gara d’appalto. L’ha vinta la Società Cooperativa Braccianti Riminese, grazie a un ribasso del 7,79% rispetto alla base d’asta. Ha vinto la concorrenza di altre quattro aziende che si erano fatte avanti, su invito dell’Unione dei Comuni Valle Savio. Due di queste sono state escluse, perché lo “sconto” proposto, che era attorno al 16-17% in meno della cifra di partenza, è risultato anomalo. Il prezzo di aggiudicazione alla ditta riminese è di 401.779 euro.

L’intervento previsto

Il nuovo percorso protetto cambierà profondamente la mobilità in una zona dove pullulano attività artigianali e commerciali, alternate ad abitazioni, e c’è anche la sede universitaria di Agraria. Come fece notare l’assessora Francesca Lucchi, quando preso forma il progetto, «lavoratori e studenti universitari potranno finalmente raggiungere la propria destinazione in bici e in condizioni di massima sicurezza». E ce n’è un gran bisogno visto ce le arterie stradali su cui si interverrà sono molto trafficate. I dettagli dell’intervento sono stati già illustrati dall’assessore ai Lavori pubblici, Christian Castorri. La pista ciclabile verrà realizzata interamente sul lato destro di via Ravennate. Nel primo tratto, quello fra via Madonna dello Schioppo e via Cerchia di S.Egidio, dovrà essere allargata l’area attualmente occupata dal marciapiede e nell’intersezione fra via Ravennate e via Cerchia di S.Egidio è previsto un rialzo della carreggiata . Procedendo da via Cerchia di S.Egidio, mantenendo la destra, verrà poi allargato il marciapiede esistente, in modo da consentire il passaggio sia di chi si sposta in bicicletta sia dei pedoni, in corrispondenza del polo universitario di Agraria. Inoltre, si sfrutterà l’ampio parcheggio di fronte a quell’insediamento, sempre per ricavare lo spazio necessario. Allo stesso modo, a ridosso della rotonda Sant’Anna si utilizzerà l’area verde. Nel tratto fra la rotonda Sant’Anna e quello a Martorano verrà ampliato l’attuale marciapiede. Infine, nel segmento fra la rotonda Martorano e via Urbini, si interverrà sul marciapiede esistente sul lato destro creando un raccordo con la pista che c’è già.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui