Cesena: biblioteca intitolata al ricordo della maestra Lara

Una targa dedicata alla maestra Lara Ricci e l’intitolazione della biblioteca scolastica in sue memoria. Venerdì pomeriggio si è svolto alla Fiorita un momento inaugurale intenso per onorare la memoria dell’insegnante venuta a mancare troppo presto.

Maestra molto amata

Lara Ricci insegnava a Cesena e abitava a Bulgaria, località a confine tra Gambettola e Case Missiroli, dove la famiglia vive da generazioni. Sposata con Gianni Getti e mamma di due figlioletti, Matteo e Noemi, lo scorso settembre si è spenta a soli 53 anni, all’hospice di Savignano dove era ricoverata per un male incurabile. Ha lasciato un grande vuoto in tutti coloro che l’hanno conosciuta, e sono tanti, visto che era un’apprezzata maestra della scuola primaria del quartiere Fiorita.

Le testimonianze

All’inaugurazione della targa, in occasione di una cerimonia semplice ma toccante, alle presenza anche di alcune insegnanti e dei familiari, le due colleghe e più care amiche di Lara, Stefania Allegrini e Rita Raffaelli, hanno letto due struggenti lettere in cui hanno ripercorso i momenti passati assieme a scuola e nei collegi dei docenti. La preside Emanuela Palmieri ha detto che «l’amarezza iniziale, il senso di finitezza che appartiene al genere umano e lo sconforto hanno lasciato il posto al sorriso, alle pienezza dei suoi insegnamenti, al modello che con naturalezza e spontaneità ci ha regalato. Quindi oggi siamo a qui per celebrare non un ricordo, ma una presenza, quella di Lara, per sempre tra noi. Quell’angelo seduto in cattedra ci ha lasciato fisicamente, ma sono convinta che abbia preso un posto in paradiso per chi ci crede, o comunque da qualche parte, e che ci guardi e protegga sorridendoci con i suoi meravigliosi occhi».

Messaggio poetico

La targa apposta all’ingresso della biblioteca scolastica recita una frase del poeta e scrittore spagnolo Antonio Machado: «Tutto passa, tutto resta, ma il nostro è un passare, un passare battendo sentieri, sentieri sopra il mare».

Il ringraziamento dei famigliari

Venerdì i familiari di Lara erano troppo emozionati per intervenire con discorsi, ma lo hanno fatto ieri scrivendo un lungo messaggio alle insegnanti: «Ieri avremmo voluto esprimere a tutte voi il nostro più sincero ringraziamento – ha scritto il marito, anche a nome dei figli – per il gesto stupendo che avete fatto nei confronti di Lara, e a fatica siamo riusciti a trattenere la commozione del momento e questo ha ostacolato il poter esprimere quanto vi avremmo voluto dire. Nella vostra scuola, di tutte voi e di Lara, si respira e si percepisce la sua presenza, perché lei amava veramente il suo lavoro, i suoi bambini e voi tutte. Un sincero e immenso ringraziamento dal più profondo del cuore per aver amato Lara ed esserle state vicine fino in fondo».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui