Cesena, le associazioni di categoria: “Ditte stremate, aprire l’E45 ai tir”

Cesena, le associazioni di categoria: "Ditte stremate, aprire l'E45 ai tir"

CESENA. Aprire la E45 il prima possibile a tutti i mezzi pesanti. Le associazioni degli imprenditori della Valle del Savio raccolgono l’appello lanciato dal sindaco di Bagno di Romagna, Marco Baccini, all’indomani della apertura dell’arteria ai mezzi sino alle 30 tonnellate. Il responsabile della Confartigianato Pierluigi Battistini, il presidente di Confcommercio Valle Savio Giuseppe Crociani, il responsabile di Confesercenti Pierpaolo Rossi e il responsabile di Cna Piergiorgio Matassoni “sono uniti “nel chiedere a tutti gli organi competenti di impegnarsi per giungere nel più breve tempo possibile alla totale riapertura della E45”. Da sei mesi, sottolineano, “le nostre aziende e i nostri autotrasportatori stanno subendo danni e disagi. Hanno saputo resistere solo con impegno e forza d’animo, ma ora non ce la fanno piu'”. Il limite alle 30 tonnellate, proseguono, rappresenta “certamente un passo in avanti, ma l’obiettivo prioritario rimane la riapertura totale”. Ora rimane fuori, conferma il sindaco Baccini, “tutta la categoria dei tir a pieno carico, che continuano pertanto a subire gli ingenti danni quotidiani derivanti dai maggiori costi di gasolio, pedaggi e orari di guida. Le nostre aziende sono stremate. Da qui un avvertimento unanime: “La nostra attenzione non calerà finché questo problema non sarà totalmente risolto”.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *