Cesena, “Apofruit migliore datore di lavoro in Italia”: lo rivela una ricerca tedesca sull’agricoltura

Miglior datore di lavoro nel settore Agricoltura: è il riconoscimento che l’Istituto Tedesco Qualità e Finanza ha assegnato ad Apofruit nell’ambito dello studio “Italy’s Best Employers 2022/23”. Un podio che nel campo dell’alimentare vede la cooperativa cesenate al fianco di colossi come Lavazza (bevande analcoliche), Ferrero (dolciario), Bofrost (prodotti da freezer), Barilla (multiproduzione) e De Cecco (molini e pastifici).

Sono stati oltre duemila i datori di lavoro messi sotto esame della quinta edizione della ricerca, solo 400 quelli promossi. In totale l’analisi mette sotto la lente 27 aspetti tra cui clima di lavoro, prospettive di crescita professionale, valori aziendali e sostenibilità.

L’analisi è stata compiuta attraverso il cosiddetto “social media listening”, partendo da una base dati di oltre due milioni di giudizi raccolti in rete negli ultimi dodici mesi da fonti come social network, blog, portali di lavoro, forum e video. Un software di intelligenza artificiale ha quindi controllato ogni citazione valutandone le caratteristiche e il tono. Decine di migliaia di messaggi online e diversi milioni di indirizzi di social media sono stati presi in considerazione.

L’Istituto Tedesco Qualità e Finanza fa capo al gruppo Hubert Burda Media ed è leader nell’employer branding nei paesi di lingua tedesca. In Italia la ricerca è stata realizzata in partnership con Repubblica Affari&Finanza.

«Siamo fieri che Apofruit Italia abbia ottenuto il riconoscimento come miglior datore di lavoro in Italia nel suo comparto — dice il presidente di Legacoop Romagna, Mario Mazzotti — in particolar modo perché la ricerca è avvenuta in maniera indipendente e avvalendosi delle più avanzate tecnologie. La cooperazione è presente anche in altre parti della classifica, questo ci conforta sulla capacità del movimento di dare risposte non solo in termini di quantità dell’occupazione, ma anche e soprattutto di qualità della stessa».

«È un riconoscimento che ci rende molto orgogliosi – dichiara il presidente di Apofruit Italia, Mirco Zanotti – perché attesta lo sforzo che la cooperativa fa per garantire il miglior ambiente di lavoro possibile in termini di sicurezza e qualità della formazione. Apofruit impiega duemila dipendenti stagionali e circa 200 fissi in 12 stabilimenti in tutta Italia. Con questo livello di numeri e complessità abbiamo deciso di dedicare ogni energia per ridurre al minimo i rischi e innalzare la qualità del lavoro: i numeri ci stanno dando ragione».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui