Cesena: anche lo yoga per aiutare chi è sotto le bombe

Una lezione di yoga in beneficenza per raccogliere fondi da inviare in Ucraina. A proporla è Aleksandra Kovalyova, insegnante di questa disciplina orientale. Da vent’anni vive a Cesena ed è un’ucraina originaria di Kharkiv. Sta mettendo in campo tutto quello che sa fare per portare aiuti concreti agli amici, parenti e persone nel suo Paese.

«Io sono ucraina e parlo russo e sono contro la guerra. Siccome ho tanti amici in Ucraina e so esattamente com’è la situazione, non attraverso i telegiornali ma dal contatto diretto con le persone, ho pensato di fare qualcosa nel mio piccolo per raccogliere fondi per aiutare le persone coinvolte in questa guerra. Essendo un’insegnante di yoga, ho pensato di organizzare una lezione online a scopo benefico su una tematica che interessa tutti: la leggerezza del tratto cervicale e il benessere della colonna verticale. L’iniziativa è adatta a tutti, anche a persone che non hanno mai fatto yoga. L’intero ricavato sarà mandato alle famiglie bisognose in Ucraina. Tengo a precisare che consegnerò personalmente i soldi e tutto sarà documentato sui miei canali social».

Aleksandra segue con apprensione da settimane quello che sta accadendo in Ucraina. Sostiene che «questa non è una guerra fra il popolo russo e quello ucraino, ma è voluta per separare le persone, che invece devono restare unite. Tutti devono abbassare le armi, perché la pace c’è solo dove non ci sono le armi. Ognuno, nel suo piccolo, deve cercare di non creare odio e se ha l’intelligenza del cuore di restare umano allora vinciamo tutti».

La lezione di yoga, che si terrà venerdì 11 marzo alle ore 19, sarà ad offerta libera. Ci si potrà collegare sulla piattaforma “Zoom” tramite un link che si può chiedere sul canale Facebook oppure Instagram di Aleksandra.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui