Cesena, all’asta 5 terreni del Comune, per un importo totale di quasi 3,2 milioni di euro

Il Comune di Cesena mette all’asta cinque terreni agricoli di cui è proprietario, per un ammontare complessivo di 3 milioni e 171.000 euro. Prosegue in questo modo il piano di alienazioni con cui si punta a ricavare risorse dalle vendite del patrimonio pubblico, da investire poi in interventi strutturali di realizzazione e di manutenzione degli edifici pubblici: scuole, impianti sportivi, strade.

In questo caso si punta a monetizzare il podere “Villalta 1”, a Cesenatico in via Carlona 51 (prezzo a base d’asta di 273.000 euro); il podere “Bagnile 1” a Cesena in via Lana 671 (prezzo a base d’asta di 534.000 euro); il podere “Colombaraccia 1 e 2”, sempre a Cesena in via Calabria 9290 e in via del Confine 1176 (prezzo a base d’asta di 1.155.000 euro); il podere “San Giorgio 5”, a Cesena in via Montaletto 3725 (prezzo a base d’asta di 444.000 euro). Su tutte queste aree sorgono uno o più fabbricati colonici. Poi c’è il lotto 5, podere “Villa Silvia” di via Lizzano e via Casalecchio di Lizzano, con un prezzo a base d’asta di 765.000 euro.

“Così come avvenuto lo scorso marzo con l’aggiudicazione di tre poderi per un valore complessivo di tre milioni di euro – commenta l’assessore al Patrimonio Christian Castorri – proseguiamo con la vendita dei poderi di proprietà dell’ente verso i quali registriamo sempre particolare interesse da parte dei cittadini. L’alienazione di questi beni è finalizzata a una piena valorizzazione del patrimonio comunale dal momento che con i proventi delle vendita riusciamo a finanziare lavori di manutenzione straordinaria in altri beni di rilevanza strategica. Il riferimento è alle scuole primarie e secondarie di primo grado, ma anche ad alcuni impianti sportivi che necessitano di interventi di ammodernamento e ai percorsi ciclabili. Inoltre, con le risorse ricavate da queste vendite copriremo anche parte dei lavori al Palazzaccio. Nel caso specifico, riteniamo che questi poderi non rispondano più alle finalità del nostro ente, mentre occorre intervenire strutturalmente e sui fronti sismico e dell’efficientamento energetico dei tanti edifici pubblici quotidianamente frequentati dai cesenati”.

Per ciascun lotto, l’asta si svolgerà con il metodo delle offerte segrete da confrontarsi con il prezzo a base d’asta. L’asta si terrà martedì 30 agosto alle ore 9, in Comune. Sulle modalità dell’offerta e per ogni altra informazione può scaricare il bando dal sito https://www.comune.cesena.fc.it/notizie. Tutte le domande devono essere presentate entro le ore 13 di lunedì 29 agosto.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui