Cesena, accordo Technogym-sindacati e premio agggiuntivo di 600 euro

Giovedì scorso si è svolta l’assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori di Technogym per illustrare e far votare l’ipotesi di accordo raggiunta il 22 luglio presso la Sede di Confindustria Cesena, tra la Direzione Aziendale Technogym Spa, la RSU e FIM, FIOM, UILM. Una ipotesi di Accordo relativa alla definizione della ultrattività del Contratto Aziendale Technogym Spa.
Con il 94% di  voti favorevoli, le lavoratrici e i lavoratori Technogym Spa hanno approvato l’Ipotesi di Accordo. L’intesa vede il protrarsi al 31 dicembre 2022 dei contenuti economici e normativi del Contratto Aziendale sottoscritto in data 26 luglio 2018 e scaduto il 31 dicembre 2020.
A fronte della ultrattività del contratto aziendale, oltre al premio di risultato “tradizionale”, che negli anni ha visto l’erogazione di importi significativi, è stato definito un premio aggiuntivo di valore complessivo pari a 600 euro dei quali il 25% erogato come welfare.
Migliorate le modalità di gestione del GVM (Gruppo di Valutazione e Miglioramento). Relativamente al  Sistema dei suggerimenti, sono state definite le modalità di  tracciabilità delle proposte utili all’accesso al Premio di Risultato rendendo trasparente l’iter delle proposte di miglioramento.
“Sul tema della flessibilità (orario plurisettimanale) – si legge in una nota dei sindacati – abbiamo respinto  l’importante richiesta di aumento delle ore di flessibilità da parte Aziendale (100 ore/anno). L’accordo prevede sostanzialmente una compensazione. Per l’anno 2021 un monte ore complessivo non superiore a 76 ore e per il 2022 non superiore a 92 ore. Definite inoltre modalità di gestione della flessibilità e di eventuali ore di straordinario. Un risultato importante che riconosce aumenti salariali significativi.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui