Cesena: 9 studenti feriti sul bus per colpa di un’auto pirata

Nove feriti in un incidente “di guida” che ha coinvolto ieri mattina un autobus di linea pieno di studenti che stavano per raggiungere i propri istituti scolastici per l’inizio imminente delle lezioni.

L’incidente è avvenuto in via Plauto, a quell’ora piena di autodi genitori che accompagnano i figli a scuola e pieno zeppo anche di bus: in questo periodo storico molto più frequenti sono i passaggi da questa zona a causa dell’interruzione per lavori del viadotto Kennedy che costringe quasi tutte le linee da e per le scuole medie (la Plauto) e superiori (tanti gli istituti dallo stadio alla stazione ferroviaria) a transitare da quelle parti.

L’incidente è avvenuto attorno alle 8. Pochi minuti prima dell’inizio delle lezioni in tutte le scuole della zona. Non è stato un impatto: almeno è quanto emerge dalle prime ricostruzioni operate dall’infortunistica della polizia locale intervenuta per i rilievi di rito dopo le chiamate di soccorso arrivate per l’accaduto. L’autista, a quanto pare, proprio per evitare un urto ha dovuto frenare bruscamente. A tagliargli la strada un’autovettura che poi si è allontanata velocemente. Un’auto coinvolta nella dinamica dell’incidente che dovrà essere rintracciata con l’ausilio delle telecamere di sicurezza della zona.

A quell’ora, anche in questo momento storico di distanziamenti dovuti alla pandemia da Covid-19, gli autobus sono pienissimi e tanti sono gli studenti – utenti costretti a viaggiare in piedi. Sempre di più quando i bus arrivano a ridosso delle scuole rispetto a quando partono e quando dunque ancora sono liberi dei seggiolini per sedersi. La frenata ha catapultato a terra una buona fetta degli studenti che erano in piedi. Uno di loro è anche franato colpendo con la testa un vetro di una delle porte del bus, che si è infranto.

Alla fine sono stati in 9 a dover ricorrere alle cure del pronto soccorso dell’ospedale Bufalini, tra la ventina circa che era caduta a terra all’improvviso. Si tratta prevalentemente di frequentatori delle classi seconde e terze degli istituti superiori della zona, quindi tra i 15 ed i 16 anni di età.

I traumi sono stati monitorati e visitati in pronto soccorso dove sono state fornite le medicazioni del caso. Il più serio dei feriti ha riportato la frattura di un polso piombando sul pavimento dell’autobus che all’improvviso ha inchiodato. Per lui ingessatura necessaria ed una prognosi di 25 giorni per la guarigione.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui