Cesena, 80mila euro contributi a fondo perduto per i circoli contro l’emergenza Covid

Sostenere la partecipazione e l’attivismo civico scongiurando il rischio di un indebolimento della coesione sociale sul territorio. Parte da questo presupposto la decisione intrapresa dalla Giunta comunale di Cesena che, per far fronte alle difficoltà dovute al lungo periodo di sospensione delle attività e a una mancata risposta a livello nazionale, concederà tramite Avviso Pubblico contributi a fondo perduto ai circoli, veri e propri presidi di coesione sociale sul territorio.

“Nel corso della pandemia – commenta il sindaco Enzo Lattuca – abbiamo introdotto a più riprese diverse e specifiche misure di sostengo a beneficio delle categorie, economiche e non, particolarmente colpite dalla crisi causata dalle restrizioni in vigore. Con l’intento di sostenere l’attivismo civico e di non trascurare il tessuto associativo che da sempre caratterizza il nostro territorio, riteniamo doveroso destinare 80 mila euro a favore delle realtà presenti nel nostro Comune e fortemente indebolite dalla crisi economica generata dalla pandemia e fino ad ora mai aiutate a livello nazionale con nessun tipo di ristoro. Come tanti altri Sindaci ho raccolto la preoccupazione di numerose associazioni e di singoli gestori di centri ricreativi, sociali e culturali con autorizzazione alla somministrazione di alimenti e bevande. Si tratta di categorie che, se non sostenute, rischiano seriamente di scomparire, e non possiamo consentirlo: sia perché i circoli con mescita occupano migliaia di lavoratori, sia perché con la loro definitiva chiusura si perderebbe un prezioso capitale sociale fatto da milioni di volontari che impiegano il loro tempo e le loro energie a servizio della comunità”.

I requisiti

Si tratta di un pacchetto di 80 mila euro destinato dall’Amministrazione comunale a favore di tutti i circoli in possesso di specifici requisiti: essere affiliati ad un ente nazionale che sia A.P.S. regolarmente iscritta nel Registro Nazionale delle Associazioni di Promozione Sociale; avere sede sociale nel Comune di Cesena; avere almeno 30 soci aderenti alla data di presentazione della domanda; essere stati costretti a sospendere la propria attività, in tutto o in parte, a seguito dell’emergenza da Covid19, nel periodo successivo al 23 ottobre 2020. I circoli costituiti dopo la data del 23 ottobre scorso potranno comunque presentare domanda a condizione che siano attivi alla data di presentazione della domanda; non presentino una posizione debitoria nei confronti del Comune per ciò che concerne a imposte, tasse e oneri al 31 dicembre 2019. Tuttavia, è possibile accedere al contributo in caso di rateizzazione dell’eventuale posizione debitoria prima della presentazione della domanda di contributo.

A ciascun beneficiario spetta un contributo di 500 euro a cui possono sommarsi ulteriori 300 euro nel caso dei circoli con annessa attività di somministrazione alimenti e bevande ai soci, regolarmente denunciata; e di 4 euro per ogni socio aderente al circolo con riferimento alla data del 31 dicembre 2019 e applicabile solo ai circoli già attivi prima del 1° gennaio 2020

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui