Cervia, un week-end con il Mercato dei Sapori d’Europa

Taglio del nastro, ieri pomeriggio, per dare ufficialmente il via alla edizione numero 18 del Mercato dei Sapori d’Europa. Nell’occasione sono stati premiati con una targa di ringraziamento tre dei volontari del gruppo “Sei di Cervia se…”  Marisa Lunardini, Sauro Benazzi e Davide Forti.

Una cerimonia breve in linea con le normative sanitarie vigenti e l’immancabile taglio del nastro per dare il benvenuto agli standisti giunti da tutta Europa nell’imperdibile tappa cervese del circuito nazionale – che ogni anno regala tante soddisfazioni alla città, ai visitatori e a tutti i partecipanti. Al Mercato Europeo è presente anche lo stand del Gruppo Fotografico Cervese con una esposizione fotografica delle immagini più suggestive della città

Già da ieri mattina il Mercato Europeo si è vivacizzato con i numerosi visitatori che attendevano l’inizio del week end più gustoso dell’anno per assaporare cibi e acquistare oggetti artigianali internazionali – riuniti sotto la Torre San Michele. Si ricorda che, in base alla legislazione vigente, l’accesso al Mercato Europeo è consentito esclusivamente ai soggetti muniti di Green Pass.

Gli organizzatori devono informare il pubblico, con apposita segnaletica, dell’obbligo del Green Pass per accedere alla manifestazione. In caso di controlli a campione, che possono essere eseguiti solo da parte delle Forze dell’Ordine, sarà sanzionabile soltanto il soggetto privo di certificazione e non gli organizzatori che abbiano rispettato gli obblighi informativi.

Per Green Pass si intende una certificazione comprovante uno dei seguenti stati: aver fatto la vaccinazione anti COVID-19 (in Italia viene emessa dopo 15 giorni dalla prima dose e al completamento del ciclo vaccinale), essere negativi al test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore o essere guariti dal COVID-19 negli ultimi sei mesi

Continuano ad essere in vigore le regole che ci accompagnano dallo scorso anno: è obbligatorio l’uso della mascherina, mantenere la distanza di almeno 1 metro dalle altre persone, garantire un flusso ordinato dei movimenti e non accedere all’area della fiera con una temperatura corporea superiore a 37.5°

Oggi e domani gli stand resteranno aperti fino alle ore 24, pronti ancora una volta ad accogliere i visitatori per gli acquisti o anche solo per una degustazione.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui