Cervia, tanti turisti per il ponte e ora si pensa a Natale

Buone le presenze del ponte dei santi, ma pochi gli alberghi aperti. Una ventina circa sono le strutture che hanno destagionalizzato, affidandosi alla voglia del mare d’inverno e alle frequentazioni di Mirabilandia. Complice anche Halloween, che costituisce sempre un richiamo per chi si vuole travestire e giocare al “dolcetto scherzetto”. «La tre giorni dei santi è andata bene – conferma la presidente di Assohotel Paola Brunelli –, anche perché le strutture aperte erano poche. Ora pensiamo alle festività natalizie, ma per il mese di dicembre è difficile fare previsioni. Sta arrivando qualche richiesta, però le conferme sono pochissime».

Intanto a Milano Marittima si stanno per riaccendere le luci di Natale, con un allestimento che ricalcherà più o meno quello dell’anno scorso. «Sarà incentivante proporre il programma degli eventi natalizi – conviene la presidente –, che ha sempre riscontrato grande successo, incontrando il favore dei turisti». «Contiamo sulla nuova illuminazione a tema – preannuncia poi il consigliere della Proloco Alessandro Fanelli riguardo a Mima wonderland –, che sarà molto accattivante, nonché la novità dell’anno. C’è voglia di normalità e condivisione, rivedere facce che non vedevano da tempo festeggiando nuovamente il Natale. Oggi ci crediamo più che mai, insieme alla Amministrazione comunale che ci sostiene e ha dato un grande contributo».

Il flusso si concentrerà sulla festa di capodanno, che quest’anno cade di venerdì. Un assist per il turismo, vista la possibilità di trascorrere almeno due notti sulla costa, potendo tranquillamente smaltire le “fatiche” di San Silvestro in albergo. Per il cenone sarà molto gettonata la spiaggia, dove almeno una decina di stabilimenti balneari sono super attrezzati, con la possibilità di mettere molte persone a tavola.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui