Cervia, «Stabilimento pericoloso da mettere in sicurezza»

Cervia, «Stabilimento pericoloso da mettere in sicurezza»

CERVIA. Lo stabilimento balneare ad uso colonia numero 132, intestato alla società Pro infanzia, deve essere messo in sicurezza. Lo impone il sindaco con una ordinanza, dopo i sopralluoghi della Polizia edilizia hanno riscontrato anche alcune irregolarità. «Esiste una situazione di potenziale pericolo per la sicurezza e la incolumità, conseguente al cedimento delle protezioni poste per evitare gli accessi non autorizzati, probabilmente dovuto alla esposizione alle intemperie – recita il documento –. E’ stato poi rilevato il posizionamento di un manufatto sul versante nord ovest realizzato in assenza dei necessari titoli abilitativi».

L’intervento

Lo stato di degrado e abbandono del bagno di viale Italia richiede dunque un intervento urgente, il che legittima il sindaco «ad adottare provvedimenti contingibili e urgenti, al fine di prevenire ed eliminare i gravi pericoli che minacciano l’incolumità pubblica, con effetto immediato».
Il primo cittadino ordina quindi alla società di «rimuovere immediatamente il manufatto in legno privo di permessi, rimuovere le parti distaccate o fessurate del manufatto, puntellare le strutture portanti che possono eventualmente cedere, oltre che effettuare i necessari lavori di pulizia al fine di mantenere il decoro e le massime condizioni igienico sanitarie». Infine si impone di «recintare l’area in oggetto caratterizzandola con una adeguata segnaletica di divieto di accesso e pericolo, anche luminosa, sino al completamento delle operazioni di ripristino delle strutture».

I lavori dovranno essere terminati «non oltre il termine di 60 giorni dalla pubblicazione dell’ordinanza». Inoltre si avverte che eventuali danni a persone e cose comporteranno «la sola ed esclusiva responsabilità della società concessionaria». La Polizia municipale dovrà accertare l’ottemperanza e la esecuzione delle prescrizioni contenute nel documento, mentre nel caso in cui non si proceda il Comune applicherà il codice penale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *