Cervia piange Massimo Giannettoni, impresario di Fabio Concato

E’ scomparso Massimo Giannettoni, impresario musicale di Fabio Concato e persona molto conosciuta a Cervia. La sua famiglia è un concentrato di storia, che spazia dalla Resistenza all’imprenditoria turistica, fino all’esperienza della sorella Luisella Giannettoni in qualità di assessora nella precedente Giunta Medri. Massimo si è invece dedicato anima e corpo al lavoro che più gli piaceva, legato al mondo della musica, seguendo per ben 39 anni Concato. Era con lui anche nell’ultima trasferta siciliana, e lo sarebbe stato pure in futuro – tale era il rapporto di intensa collaborazione e anche amicizia con il cantautore – se la morte non lo avesse colto a 68 anni.

«Massimo ci ha lasciato alla sua maniera – scrive Concato sulla sua pagina Fb -, con gentilezza. Troppo presto e senza avere il tempo di un ultimo abbraccio». La foto postata lo ritrae con il microfono in mano, sul palcoscenico, fra gli strumenti musicali che erano la sua vita. Anche gli amici di Concato intanto lo piangono, dopo avere conosciuto le sue tante virtù. In primis appunto la gentilezza e il garbo, oltre che la professionalità. Lascia la moglie Cristina e i figli Marco e Matteo. Ma tanta è la tristezza anche a Cervia, da parte degli amici che lo hanno frequentato e dei parenti (fra cui il fratello Dino e l’altra sorella Aldina), che ora si dovranno confrontare con un vuoto incolmabile. E spuntano foto commoventi, di quando da bambini si trovavano in spiaggia per nuotare fino al trampolino, con gli sdrai al posto dei lettini e gli ombrelloni a colori spaiati. Poi Massimo ha organizzato concerti in tutto il mondo, ma quel mare è sempre stata “la sua casa”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui