Cervia, occupa abusivamente un appartamento al mare: scappa lanciandosi da 4 metri e finisce all’ospedale

I Carabinieri della Compagnia di Cervia-Milano Marittima, nel corso della settimana hanno denunciato 6 persone.

Particolare attenzione è stata rivolta alle località di Pinarella e Tagliata dove, nelle giornate di martedì e giovedì, sono stati svolti mirati servizi straordinari di controllo del territorio.

In particolare martedì è stato approntato un dispositivo finalizzato al controllo delle persone presenti all’interno della Pineta e in alcuni esercizi commerciali meta di alcuni soggetti pregiudicati. Giovedì invece, l’attenzione è stata rivolta all’occupazione delle vecchie colonie abbandonate.

All’esito delle verifiche un cittadino tunisino, irregolare sul territorio italiano, è stato accompagnato presso il centro di permanenza temporanea di Gradisca d’Isonzo per essere rimpatriato nel suo paese d’origine.

Una donna italiana e un cittadino marocchino sono stati, invece, denunciati a piede libero per occupazione abusiva di immobili. Gli stessi sono stati colti all’interno dello stabile di proprietà di un italiano. Nei confronti della donna, destinataria di foglio di via obbligatorio dal comune di Cervia, i carabinieri della Stazione di Cervia stanno procedendo anche per la violazione dell’art. 3 del codice antimafia.

Stessa denuncia è stata comminata nei confronti dello straniero che, giorni fa, dopo essere stato scoperto in un’abitazione estiva, per fuggire si era lanciato da un’altezza di 4 metri, finendo in ospedale. Anche per lui è scattato la denuncia a piede libero alla Procura di Ravenna.

Furto di monopattino e pistola mai denunciata

Altresì, nella giornata di mercoledì, i carabinieri hanno proceduto al recupero di un monopattino il cui furto era stato denunciato giorni prima. Alla guida vi era un italiano titolare di vari pregiudizi di polizia, nei confronti del quale si è proceduti per ricettazione.

L’attività di controllo ha riguardato anche le zone del forese. Infatti, i carabinieri di San Pietro in Vincoli, nel corso degli ordinari controlli effettuati nei confronti dei detentori di armi, hanno deferito un cittadino italiano per omessa denuncia di armi. I militari durante l’ispezione hanno ritrovato nell’abitazione dell’indagato una pistola calibro 22 mai denunciata. All’uomo sono stati ritirate cautelativamente le armi.

Incidente a San Zaccaria: tasso alcolemico 4 volte oltre il consentito

Nell’ambito, invece, delle attività poste in essere per contrastare l’abuso di bevande alcoliche, un uomo di 40 anni è stato denunciato per guida sotto l’influenza di alcol. Lo stesso è stato sorpreso alla guida del proprio veicolo con un tasso alcolemico 4 volte superiore ai limiti consentiti. I militari della Stazione di San Pietro in Vincoli erano ricorsi all’accertamento poiché intervenuti a seguito di incidente stradale senza feriti avvenuti sulla via Dismano, all’altezza della località San Zaccaria. Nei confronti dell’uomo, che dovrà affrontare un processo penale, è scattato anche il sequestro del veicolo e il ritiro della patente.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui