Cervia, in escandescenza coi carabinieri. Arrestato

Guidava senza patente con a bordo due amici nel parcheggio del centro commerciale di Pinarella. E quando una pattuglia dei carabinieri lo ha fermato per chiedergli i documenti, se l’è presa con i militari innescando una colluttazione che ha reso necessario il suo arresto. Sono iniziati così, lunedì sera, i guai per un 36enne di origini romane ma di fatto cresciuto in Puglia. Non sono bastate le manette per riportarlo alla calma, e nemmeno l’arrivo di una seconda vettura dell’Arma: dopo avere cercato di aggredire i militari, ha sferrato testate anche all’interno dell’auto, cercando di sfondare il lunotto posteriore. Ha continuato pure in caserma, fintanto che è stato necessario il trasporto al pronto soccorso per le cure. Difeso dall’avvocato Francesco Papiani, è comparso in tribunale, dove il giudice ha convalidato l’arresto al termine della direttissima. Il legale ha chiesto termini a difesa. In attesa della prossima udienza è tornato libero, con l’obbligo di firma quotidiano.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui