Cervia, il festival degli Aquiloni torna il 22 aprile 2023 – Gallery

Appuntamento al 22 aprile 2023 dopo una edizione 2022 da ricordare. La 42° edizione di ARTEVENTO, il Festival internazionale dell’aquilone, chiude con un record di presenze. Dopo due anni di pandemia e due edizioni ridotte, per motivi di sicurezza e di distanziamento, l’edizione 2022 supera ogni record, facendo registrare oltre 300.000 visitatori. Con un evento che, in 10 giorni, ha registrato un incremento del 441% di engagement sulla pagina facebook, 157.000 visualizzazioni e 44.000 utenti sul sito web oltre che 132.528 impressioni sul motore di ricerca google, il Festival internazionale degli aquiloni è la prima manifestazione per visualizzazioni e presenze del comune di Cervia.

Per l’edizione 2022 sono tornati al festival artisti provenienti da 35 paesi, inclusi Australia, Canada, Colombia, Corea, Giappone, India, Israele, Nuova Zelanda, Pakistan, Polinesia, Tasmania, USA e Vietnam, e addirittura l’Ucraina, rappresentata dalle artiste della Associazione Ucraina Aquilonisti, rifugiate in Germania dallo scoppio della guerra nel loro paese.

Fedeli alla propria visione, Claudio e Caterina Capelli hanno dedicato la 42a edizione alla Pace e alla sostenibilità, confermando ARTEVENTO come il più importante laboratorio internazionale di creatività sostenibile dedicato al dialogo e al multiculturalismo, ma anche come appuntamento cult per un pubblico fidelizzato e sensibile alle tematiche sociali e ambientaliste.

Fra i momenti più toccanti, va sicuramente segnalata la consegna del Premio Speciale per Meriti di Volo all’ex magistrato Gherardo Colombo, ma anche la mostra degli aquiloni dipinti di Capelli al Teatro Comunale, gli “AQUILONI PER LA PACE” del 25 Aprile, la Kite Parade per le vie del Centro e l’incontro con l’entomologo Gianumberto Accinelli.

Celebrata da due annulli speciali di Filatelia e promossa per la prima volta da un folder di cartoline distribuite da Poste Italiane in tutti gli uffici postali del paese, già raccontata dai principali notiziari e registrata per future programmazioni RAI e Mediaset, questa edizione del Festival ha anche inaugurato la media partnership di RAI Pubblica Utilità, da oggi al fianco dei progetti firmati ARTEVENTO – Museo dell’Aquilone incluso – in quanto coerenti con gli obiettivi dell’Agenda Onu 2030.

“Mettere in moto una macchina organizzativa di questo tipo e attivare gli artisti e le collaborazioni che assicurano questo successo richiede non solo un anno di lavoro, ma anche un investimento e una responsabilità che possono trovare giustificazione solo in garanzie ben precise –  dichiara Caterina Capelli, art director del Festival – per questo, alla luce di questo straordinario successo, ma anche delle criticità riscontrate in merito ai bagnini che ancora rifiutano di concederci l’uso della spiaggia per il necessario ampliamento delle aree di volo, ci appelliamo ora più che mai al rispetto della Convenzione sottoscritta con l’Amministrazione proprio allo scopo di valorizzare al massimo le potenzialità turistiche, culturali e promozionali dell’evento. Riceviamo continue richieste di esportare il nostro lavoro altrove e abbiamo studiato appuntamenti speciali per tante location di prestigio, ma spostare il Festival Internazionale dell’Aquilone non è mai stata una opzione”.

Artevento, già al lavoro per la futura edizione, ringrazia il Consorzio Aquiloni che ospitando gli artisti del festival ha finora assicurato la manifestazione al quartiere di Pinarella, e attende di concordare nei prossimi giorni, insieme all’Amministrazione Comunale, tutti i dettagli del 43° Festival Internazionale dell’Aquilone , che si svolgerà dal 22 aprile al 1° maggio.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui