Cervia, il 25 settembre torna il festival degli aquiloni

Ormai conosciuto semplicemente col titolo Artevento Cervia, il grande evento che dal 1981 identifica la città col suo poetico tema torna con un’edizione sempre più estesa e ricca di appuntamenti, celebrando l’aquilone non solo come oggetto d’arte, ma anche come emblema di un rapporto sostenibile con l’ambiente, paradigma di un dialogo multiculturale che riconosce proprio nell’antico oggetto volante il simbolo perfetto di pluralismo, libertà e pace.

Riprogrammato eccezionalmente in autunno per effetto della pandemia, il festival dedica la sua 41a edizione al 700esimo anniversario della morte di Dante, celebrandolo sia con un aquilone dedicato che con un nuovo evento speciale ambientato nella Città di Ravenna, a conferma che gli aquiloni di Artevento sono ormai riconosciuti – al pari del “sale dolce” – come un’eccellenza del territorio in grado di promuovere – insieme al nome di Cervia – anche l’efficacia promozionale e turistica di un fenomeno che deve il suo successo a pratiche collettive sempre più inclusive e consapevoli, ispirate a un pensiero positivo, creativo e resiliente nel quale è la Regione Emilia Romagna in primis a riconoscersi.

Dal 25 settembre al 3 ottobre

Appuntamento quindi dal 25 settembre al 3 ottobre alla spiaggia di Pinarella di Cervia per un progetto unico nel suo genere, riconosciuto come il più importante osservatorio internazionale sull’aquilone da creativi e performer che, in condizioni “normali”, vi giungono a ogni edizione da 40 paesi, per uno spettacolo da 300.000 visitatori e 8 milioni di spettatori TV. Appuntamento di culto per migliaia di appassionati che vi partecipano dal 1981 come ad un rito collettivo dedicato alla creatività sostenibile, Artevento celebra la longevità di un’idea potente sia dal punto di vista visivo che spirituale, confermando l’arcobaleno come simbolo perfetto della sua mission: riappropriarsi tramite l’arte ambientale di un salvifico senso di appartenenza alla comunità, al territorio e alla natura, promuovendo l’aquilone come simbolo della libertà e dell’impegno in difesa dei diritti umani.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui