Cervia, Darsena del Sale, il ristorante: “Stringiamo i denti”

Darsena del Sale alle corde per il caro energia, ma il locale resta aperto sei giorni su sette. L’inverno però fa paura, quando per riscaldare questo monumento del 1712 serviranno molte risorse. Stessa cosa per le luci, sulle quali il ristorante ha puntato come suo segno distintivo. «Confidiamo in una risposta ministeriale – afferma il titolare Leo Cavalli –, che valga per noi e per tutti, e permetta ai pubblici esercizi di mantenere l’attività aperta in maniera continuativa. E’ anche un modo per dare il giusto servizio alla città».

Ma molte nubi come detto si addensano all’orizzonte, e occorre fare presto per affrontare il deficit. Senza risorse non si possono pagare le bollette. «Se la risposta del ministero non dovesse arrivare entro un mese – fa presenta l’imprenditore bolognese –, valuteremo tutte le opzioni e di concerto con l’Amministrazione pubblica troveremo una soluzione condivisa. Attualmente stringiamo i denti restando aperti sei giorni su sette (il locale è chiuso solo il martedì, ndr). E sono tante le iniziative messe in capo per ravvivare l’autunno e l’inverno, dagli eventi aziendali alle rassegna artistiche e culturali, con un ciclo di serate live jazz a partire da domenica».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui